Clima: intesa Sardegna-Senegal per contrastare la desertificazione

La Sardegna metterà a disposizione della regione di Matam, nel Senegal nord-orientale, le proprie conoscenze nella gestione delle risorse idriche e buone prassi nella cura delle foreste, la lotta alla desertificazione e il corretto uso dell'acqua

La Sardegna – si apprende – metterà a disposizione della regione di Matam, nel Senegal nord-orientale, le proprie conoscenze nella gestione delle risorse idriche e buone prassi nella cura delle foreste, la lotta alla desertificazione e il corretto uso dell’acqua. Siglata ieri a Dabia, nel Paese africano, un’intesa tra la Regione rappresentata dall’assessore degli Affari generali Filippo Spanu, e il Raggruppamento d’Interesse comunitario (GIC) di Bossea presieduto dal ministro delle Poste e Telecomunicazioni Yaya Abdoul Kane. Presenti, oltre a Spanu e all’esponente dell’esecutivo senegalese, il governatore di Matam, i sindaci del territorio, i rappresentanti delle donne e dei giovani, delle organizzazioni agricole, dell’allevamento e della pesca e, in un Clima di grande partecipazione, numerosi abitanti di Dabia e dei villaggi limitrofi. “Siamo orgogliosi di poter mettere a disposizione di questa regione, duramente provata dal grave fenomeno della desertificazione, il nostro patrimonio di conoscenze”, sottolinea Spanu.