Cyberattacco, Putin: “Il virus si ritorce contro creatori, ovvero l’intelligence Usa”

"Il management della Microsoft ha detto chiaramente che il virus e' nato dai servizi d'intelligence degli Usa" che hanno quindi avviato il cyberattacco

Hacker

“Il management della Microsoft ha detto chiaramente che il virus e’ nato dai servizi d’intelligence degli Usa” e lanciare tali virus significa “sollevare un coperchio che poi puo’ ritorcersi contro chi l’ha creato”, compresi i servizi segreti. Cosi’ Vladimir Putin da Pechino sul virus WannaCry. Lo riporta RT. L’attacco, secondo Putin, dovrebbe incoraggiare la comunita’ internazionale ad affrontare il tema della cybersicurezza “ai livelli politici piu’ alti”. L’anno scorso, ha ricordato Putin, Mosca ha proposto agli Usa di arrivare a un accordo bilaterale sulle minacce cibernetiche ma “sfortunatamente Washington ha rifiutato la nostra offerta”. “La scorsa amministrazione ci ha poi detto di essere interessata a tornare sui propri passi per questa proposta ma alla fine non se ne e’ fatto nulla”.