Cyberattacco, Times critica il governo: “I rischi sono noti da un anno”

Il governo britannico e il ministero della Sanita' erano stati vanamente informati un anno fa dei rischi d'un cyber-attacco su larga scala agli ospedali

Il governo britannico e il ministero della Sanita’ erano stati vanamente informati un anno fa dei rischi d’un cyber-attacco su larga scala agli ospedali, come in effetti si e’ verificato venerdi’ scorso. E’ la denuncia del Times, secondo cui gli esperti informatici avevano lanciato un allarme sui sistemi troppo obsoleti dell’Nhs, il sistema sanitario del Regno. Oggi al riavvio dei computer i problemi e i disagi proseguono in almeno 7 aziende sanitarie su 47 colpite dal virus Wannacry, anche se per ora sembra evitato un collasso dei servizi su vasta scala e i pazienti vengono normalmente visitati sebbene con qualche ritardo nei tempi di attesa. Tutto questo si poteva evitare o perlomeno limitare se il governo avesse ascoltato le parole contenute in un rapporto secondo cui era molto alto il rischio di un cedimento delle difesa informatiche in caso di Cyberattacco. Si proponeva anche un piano di intervento che pero’ non e’ mai stato attuato.