Dal vaccino contro l’Hpv alla Pma: i nuovi Livelli essenziali di assistenza (LEA) dedicano ampio spazio alla fertilità femminile e maschile

Dalla prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili, come il Papilloma Virus (HPV), alle tecniche per la fecondazione assistita: i nuovi Livelli essenziali di assistenza (LEA), dedicano ampio spazio alla fertilità

Dalla prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili, come il Papilloma Virus (HPV), alle tecniche per la fecondazione assistita: i nuovi Livelli essenziali di assistenza (LEA), dedicano ampio spazio alla salute riproduttiva sia dell’uomo che della donna. Lo ha ricordato Serena Battilomo, della Direzione Generale Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute, intervenuta oggi al seminario “La salute andrologica: corretta informazione, efficace prevenzione e diagnosi precoce” organizzato dal Policlinico Umberto Primo – Università La Sapienza di Roma. Firmati dal presidente del consiglio Paolo Gentiloni lo scorso 12 gennaio, i Lea, oltre che essere collegati al piano vaccini che estende la vaccinazione HPV agli adolescenti maschi, toccano il tema della salute riproduttiva maschile e femminile, in vari punti.

“L’art. 24, che riguarda l’assistenza socio sanitaria, – precisa Battilomo – ha una parte che prevede la consulenza preconcezionale per entrambi i componenti della coppia. L’art. 59 sulle prestazioni a tutela della maternita’, riguarda sia l’uomo che la donna. Inoltre nell’art. 4 sull’assistenza di base si specifica che i medici non curano soltanto ma fanno anche prevenzione, attraverso la promozione di corretti stili di vita e questo vale anche per la salute riproduttiva”. Molte infezioni sessualmente trasmesse infatti sono causa di infertilita’. “E’ la prima volta – sottolinea all’ANSA Alessandro Palmieri, presidente Societa’ Italiana di Andrologia (Sia) – che la salute sessuale maschile ricopre un ruolo cosi’ importante nei Lea. Per ora si tratta di linee programmatiche che andranno poi tradotte in pratica. Quel che e’ certo e’ che questo tema e’ strettamente connesso con la salute in generale ma finora non gli era stata data attenzione”.