Economia, Gentiloni: “la Via della seta sarà una sfida per l’Europa, serve connettività”

La 'Belt and Road', il maxi piano cinese per una nuova Via della seta e' "una sfida per l'Europa"

LaPresse/Xinhua

La ‘Belt and Road‘, il maxi piano cinese per una nuova Via della seta e’ “una sfida per l’Europa” e avra’ successo nella misura in cui “le economie dei paesi diverranno piu’ libere e diversificate, e le barriere commerciali ridotte“. Lo ha detto, nel suo intervento al Forum in corso a Pechino, Paolo Gentiloni, sottolineando che la parola chiave e’ la “connettivita’: connettivita’ tra Europa e Asia e i vantaggi che ne seguiranno“. E’ importante “la sinergia fra i progetti asiatici e quelli europei“, ha aggiunto ricordando poi la “posizione privilegiata” dell’Italia, “al centro del Mediterraneo” ed il “grande potenziale italiano su porti e la logistica“. Gentiloni si e’ poi detto d’accordo con il presidente cinese Xi Jingpin nell’importanza di una “maggiore efficacia dei processi di governance della globalizzazione“, rinviando il tema all’appuntamento del prossimo G7 di Taormina. “L’Italia e’ pronta a fare la sua parte“, ha detto Gentiloni mentre Xi si e’ detto fiducioso sul fatto “che il G7 possa svolgere un ruolo costruttivo e favorire un clima positivo“.