Friuli Venezia Giulia: a Udine torna il Festival dei Saperi dell’Ateneo, dal 29 giugno al 1 luglio

Torna 'Conoscenza in festa', la terza edizione del festival della conoscenza che mette al centro i temi della cultura nella società dei consumi e delle grandi trasformazioni economiche e sociali

Torna ‘Conoscenza in festa’, la terza edizione del festival della conoscenza che mette al centro i temi della cultura nella società dei consumi e delle grandi trasformazioni economiche e sociali. Il Festival è stato organizzato dall’università di Udine dal 29 giugno all’1 luglio. Si tratta quest’anno di un’edizione speciale che ospiterà il G7 University, con professori, rettori e studenti provenienti dalle università dei Paesi del G7 che discuteranno di istruzione, sostenibilità, cittadinanza globale e sviluppo economico. Il G7 ha l’Obiettivo di scrivere il manifesto ‘Education for All’, che sarà poi letto dal ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli.

“Oltre al G7, altre cinque sezioni – si apprende – animeranno la tre giorni friulana dedicata al tema ‘University Education for All’ (UE4A). L’Arena del Sapere a piazza Matteotti e la Loggia dell’innovazione nella Loggia del Lionello saranno dedicate alle testimonianze dal mondo della scienza e del sapere e ai momenti di riflessione, con la partecipazione del pubblico. Nella prima delle due sezioni si terra’ il Dies Academicus, la cerimonia di ‘incoronazione’ dei migliori laureati, e la ‘Notte degli Angeli’, con 24 progetti selezionati tra le idee imprenditoriali innovative dello Start Cup FVG. Nella Loggia, invece, il Phd Awards premierà le cinque migliori tesi di dottorato del 2016. E poi ancora le Botteghe del Sapere, sezione che vedrà gli esercizi commerciali del centro storico udinese trasformarsi in luoghi di ascolto e apprendimento, con docenti universitari impegnati a raccontare ai cittadini 26 esperienze didattiche e di ricerca.”

“Presente anche la sezione dedicata alle progettualità di sei scuole del territorio che saranno presentate in Scuole in Festa nel parco di palazzo Antonini e quella costruita su sei spazi esperienziali inseriti nel percorso di approfondimento interattivo e sensoriale sul tema dell’Education for All in Education for All Experiences. Il percorso andrà dalla performance artistica che esplora i fondamenti della relazione umana di Minimalia in via Pelliccerie al percorso storico del festival Via della Narrazione a via Cavour, passando per il percorso sensoriale ad occhi bendati di Odissea il viaggio dei sensi e le esperienze sospese tra tradizione e innovazione di Future Zone alla Banca d’Italia. Non dimenticando il progetto di scuola innovativa del futuro Wise presentato dentro un’opera di architettura sostenibile nella Corte di Palazzo Florio e l’installazione multimediale per riflettere sul concetto ‘All is Education’ Fior del Nulla nel mercato del Pesce.”

L’evento e’ realizzato dall’universita’ di Udine, con la direzione artistica di Zeranta Edutainment e in collaborazione con la Conferenza dei Rettori delle Universita’ italiane (Crui), con il sostegno e la partecipazione progettuale del Miur, della Regione Friuli Venezia Giulia e della fondazione Friuli ed il patrocinio del comune di Udine, della Confcommercio Udine e di Confartigianato Fvg.