G7 Taormina: sulle tavole di hotel e ristoranti arriva l’Olio per la pace

L’Olio della pace, prodotto presso un campo sperimentale in provincia di Enna, verrà servito sulle tavole dei ristoranti di Taormina in occasione del G7

Si chiama ‘Olio per la pace’ ed è ottenuto da olive siciliane delle varietà Cerasuola, Biancolilla e dalle 381 cultivar nazionali e internazionali, coltivate e raccolte nel campo sperimentale di Zagaria, che accoglie tutte le varietà di ulivo presenti al mondo, simbolo dell’integrazione tra i popoli. L’Olio della pace, prodotto presso un campo sperimentale in provincia di Enna, verrà servito sulle tavole dei ristoranti di Taormina in occasione del G7. I clienti dei ristoranti e degli hotel di Taormina e del circuito Le Soste di Ulisse ne riceveranno in omaggio una bottiglia. L’iniziativa, promossa da Manfredi Barbera, è realizzata grazie alla collaborazione con il Co.Fi.Ol. (Consorzio filiera olivicola) e il Libero consorzio comunale di Enna.
Obiettivo del progetto è promuovere una cultura di pace e di integrazione, attraverso la distribuzione di un prodotto unico nel suo genere. L’Olio per la pace, infatti, vuole essere testimonianza concreta di come biodiversità e integrazione possano convivere armoniosamente in un unico olio, così come dovrebbe essere per tutti i popoli del Mediterraneo. (AdnKronos)