Garante della concorrenza: divieto al subappalto della Relazione Geologica, il comune di Campobasso ne risponde davanti al TAR

"Un atto che ci aspettavamo, che è perfettamente in linea con la nostra tesi del divieto di subappalto della Relazione Geologica, più volte ribadito anche dall’ANAC"

“Sulla questione delle scuole di Via Sant’Antonio dei Lazzari e di Via Berlinguer/Via Crispi di Campobasso, realizzate senza i dovuti studi geologici, cade un’altra tegola per il Comune di Campobasso. E arriva direttamente dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che ha pubblicato sul Bollettino settimanale n.18 dell’AGCM del 15 maggio 2017, un duro provvedimento in riferimento alla progettazione delle due note scuole del capoluogo.
Il provvedimento – spiega in una nota l’Ordine Regionale dei Geologi del Molise – tratta del subappalto delle consulenze geologiche necessarie ed indispensabili per la progettazione, che l’Amministrazione Comunale ha pensato male di acquisirle dalle stesse imprese esecutrici delle opere. Il tutto chiaramente vietato dalla legge ed in contrasto con le norme della libera concorrenza, come più volte denunciato dallo stesso Ordine dei Geologi del Molise.”
“Un atto che ci aspettavamo – ha dichiarato Giancarlo De Lisio Presidente dei geologi molisani – che è perfettamente in linea con la nostra tesi del divieto di subappalto della Relazione Geologica, più volte ribadito anche dall’ANAC. Un particolare ringraziamento va al Consiglio Nazionale dei Geologi che, in perfetta sinergia, ci ha supportato ed incoraggiato nell’andare avanti. Ora staremo a vedere, è nostra intenzione andare fino in fondo alla questione. Ciò sia per salvaguardare la sicurezza dei bambini sia per ribadire, ancora una volta, che conoscere appropriatamente la geologia del sottosuolo prima di progettare e costruire un’opera è di primaria importanza per la sicurezza. Il tutto è riconosciuto dalla legge, ma spesso gli amministratori stentano ad applicarla. In Molise abbiamo avuto il tragico evento di San Giuliano, ma mi chiedo, è mai possibile che non ci abbia insegnato nulla?”
“Un provvedimento che ribadisce con forza un divieto troppo spesso disatteso – aggiunge il molisano Domenico Angelone Consigliere Nazionale dei Geologi e Presidente del Consiglio Nazionale di Disciplina presso il CNG – un pronunciamento che estende la sua efficacia al prodotto intellettuale di tutte le professioni tecniche e non solo.” “Il Consiglio Nazionale dei Geologi – prosegue Angelone – è da oltre un anno al fianco degli Ordini territoriali per la difesa del decoro della professione e del prodotto intellettuale, sinonimo di prevenzione concreta e di sicurezza dei cittadini”. “è necessario – conclude Angelone – instaurare in maniera perentoria un rapporto diretto tra pubblica amministrazione e singolo professionista, evitando procedure che non vanno esattamente nella direzione della trasparenza e dell’onestà intellettuale”.
In attesa che il TAR Molise si pronunci sul ricorso promosso dall’AGCM, in cui l’ORG Molise intende costituirsi nei prossimi giorni, le due scuole di Campobasso vengono presentate come un esempio di efficienza amministrativa e di fiore all’occhiello.