Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare: instabilità diffusa, il bollettino fino al 25 maggio

L’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo sull’Italia fino al 25 maggio

Le previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: una perturbazione in arrivo dalla Francia determinera’ diffuse condizioni di instabilita’ al nord e si muovera’ verso sud-est interessando in forma del tutto piu’ attenuata parte delle regioni centro-meridionali. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: nuvolosita’ irregolare sull’Emilia-Romagna con isolate precipitazioni, anche temporalesche, sulle aree occidentali e sulle pianure settentrionali tra pomeriggio e sera, mentre nella notte locali fenomeni saranno possibili sulle aree piu’ orientali della regione e sulle restanti aree si fara’ strada un temporaneo miglioramento; diffusa instabilita’ sul resto del nord con precipitazioni sparse, anche temporalesche, piu’ frequenti su Alpi/Prealpi e relative aree pedemontane e anche intensi e abbondanti sui settori nord di Piemonte e Lombardia, con nevicate oltre i 2000 metri sulle Alpi centro-occidentali. Miglioramento da ovest dalla sera e nella notte su Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia. Centro e Sardegna: prevalenti schiarite sulla Sardegna, salvo qualche breve piovasco pomeridiano sui rilievi centro-settentrionali e addensamenti anche estesi dalla sera/notte sulle aree occidentali; nuvolosita’ anche intensa su Toscana, Marche e Umbria, con isolate precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale nel pomeriggio e in prima serata sulla Toscana e in successivo miglioramento, dalla sera e nella notte su Umbria e Marche; poche nubi sparse e prevalenti schiarite inizialmente su Lazio e Abruzzo, con nuvolosita’ in graduale aumento e isolate piogge o temporali associati dalla sera sul Lazio e nella notte anche sull’Abruzzo. Sud e Sicilia: scarsa nuvolosita’ significativa e prevalenti ampie schiarite sulle regioni meridionali. Nubi in generale aumento da nord dalla sera con locali precipitazioni possibili dalla tarda sera sulla Campania e dalla notte anche sui settori tirrenici di Basilicata e Calabria e sulla Sicilia nord-orientale. Temperature: massime in aumento su Sicilia orientale, Calabria, Basilicata, Puglia, Molise, Abruzzo e Marche, in calo anche marcato su Sardegna, Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e, in misura minore, su Trentino-Alto Adige,Toscana, Lazio, Umbria, Campania e ovest Sicilia; minime in calo anche marcato su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e in misura minore sul resto del centro-nord e su Molise, Campania e Sicilia, in lieve aumento sul resto del sud. Venti: da moderati a localmente forti occidentali sulla Sardegna; moderati meridionali al sud e sul centro peninsulare, in generale rotazione dai quadranti occidentali iniziando dalle regioni del versante tirrenico e con locali rinforzi sulla Toscana; da deboli a localmente moderati meridionali al nord, in graduale rotazione dai quadranti settentrionali od occidentali. Marida molto mosso a localmente agitato il Mare di Sardegna; molto mossi Canale di Sardegna, Tirreno sud-occidentale e settore nord dello Stretto di Sicilia, con moto ondoso in aumento su tutto il restante settore di quest’ultimo; poco mossi Ionio e Adriatico, con moto ondoso in aumento su Ionio e medio Adriatico; mossi i restanti mari con moto ondoso in rapido aumento, anche fino a localmente agitati Mar Ligure e Tirreno centrale.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: cielo molto nuvoloso o coperto al mattino sulle regioni centro-orientali e sulla Liguria, con ancora rovesci o temporali sparsi su Triveneto, Liguria e costiera emiliano-romagnola, e locali deboli nevicate sui rilievi confinali di Lombardia e Trentino-Alto Adige, al di sopra dei 2000 metri; sereno o poco nuvoloso invece su Piemonte e Val d’Aosta. Aumento della nuvolosita’ ed estensione dei fenomeni dalla tarda mattinata a Lombardia ed al resto dell’Emilia-Romagna. Dalla serata graduale diradamento della nuvolosita’ ed attenuazione dei fenomeni a partire dalle regioni piu’ occidentali. Centro e Sardegna: cielo da parzialmente nuvoloso a molto nuvoloso al mattino, in prevalenza sulle regioni tirreniche, con qualche isolato debole rovescio al primo mattino su Lazio, Umbria e coste marchigiane ma in rapida estensione, dalla tarda mattinata, a tutto il settore peninsulare. Dal pomeriggio graduale attenuazione dei fenomeni a partire dalle aree costiere laziali in successiva estensione serale al resto del Lazio ed alla Toscana. Sud e Sicilia: molte nubi al mattino su Campania, Molise, Basilicata, Calabria e Sicilia tirreniche, con deboli precipitazioni sparse, a carattere di rovescio o temporale, specie sul settore peninsulare. Dal pomeriggio attesa graduale attenuazione dei fenomeni sul versante tirrenico e contestuale moderata intensificazione sul Molise e sulla Puglia settentrionale; ancora sereno o poco nuvoloso altrove. Temperature: minime in diminuzione al centro-nord, aree interne del Molise, Sicilia centro-occidentale e settentrionale, in aumento altrove; massime in aumento al nord-ovest, sulla Sardegna occidentale, Sicilia centro-meridionale e coste ioniche di Calabria, Basilicata e Puglia, in diminuzione anche netta altrove. Venti: da moderati a forti al mattino dai quadranti occidentali sulla Toscana e sulla Sardegna; moderati dai quadranti occidentali sulle restanti coste tirreniche centro-meridionali; da deboli a moderati in generale dai quadranti occidentali sulle restanti aree; dalla tarda mattinata intensificazione del vento dai quadranti occidentali, fino a forti su tutta l’area tirrenica centromeridionale e da moderati a forte su quella adriatica. Marida molto mossi ad agitati il Mar Ligure, il Mare di Sardegna ed il Tirreno centrale; molto mosso il restante Tirreno; da mossi a molto mossi il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia e le coste ioniche; generalmente mossi i restanti mari.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorniDOMENICA 21 Nord: ancora residui addensamenti compatti al primo mattino sulle coste romagnole, con deboli rovesci o temporali associati, in diradamento dalla tarda mattinata; spesse velature sul Triveneto, senza fenomeni associati; cielo sereno o poco nuvoloso altrove. Centro e Sardegna: molte nubi al mattino sulle regioni adriatiche, con rovesci e temporali da sparsi a diffusi in graduale attenuazione dalla tarda mattinata a partire dalle regioni piu’ settentrionali; velato sul resto del centro ma con nuvolosita’ in rapido diradamento. Dalla serata residua nuvolosita’ attesa unicamente sulle aree interne dell’Abruzzo, ma senza fenomeni associati. Sud e Sicilia: molte nubi al mattino su tutto il settore peninsulare e Sicilia tirrenica, con rovesci e temporali sparsi, in graduale attenuazione pomeridiana, a partire da Campania e Molise. Graduale diradamento della nuvolosita’ dalla serata a partire dalle regioni settentrionali. Temperature: minime in diminuzione sulle regioni centro-orientali del nord, Lazio, Marche, Umbria e regioni meridionali, stazionarie o in lieve aumento altrove; massime in aumento al nord, Toscana, coste laziali e Sardegna, in diminuzione altrove. Venti: da moderati a forti da nord-ovest sulle isole maggiori; forti da nord-est prima sulle regioni centro-meridionali adriatiche, in successiva estensione dalla tarda mattinata anche alle regioni centro-meridionali tirreniche. Deboli variabili al nord. Marimosso il Mar Ligure; da mossi a molto mossi i restanti mari, localmente agitato l’Adriatico centrale. LUNEDI’ 22: al primo mattino parzialmente nuvoloso sulle regioni ioniche ed aumento della nuvolosita’ cumuliforme dalla tarda mattinata sul Trentino-Alto Adige ed alto Veneto, dove avremo rovesci e temporali sparsi in leggera intensificazione al pomeriggio e successiva attenuazione serale; cielo in generale poco nuvoloso altrove ma con graduale aumento delle velature a partire dalle regioni piu’ occidentali. MARTEDI’ 23: cielo velato su tutto il Paese gia’ dal mattino; aumento dalla tarda mattinata della nuvolosita’ cumuliforme a ridosso dei rilievi alpini, prealpini ed appenninici con associati rovesci o temporali sparsi, in attenuazione serale. MERCOLEDI’ 24: addensamenti compatti a ridosso dei rilievi alpini e prealpini centro-orientali, dove avremo rovesci e temporali sparsi dalla tarda mattinata in attenuazione serale; cielo poco nuvoloso al primo mattino ma con sensibile aumento delle velature dalla tarda mattinata specie al centro-nord. Graduale diradamento della nuvolosita’ dal pomeriggio, con in serata cielo sereno o poco nuvoloso ovunque. GIOVEDI’ 25: cielo sereno o poco nuvoloso ovunque al primo mattino ma con rapido aumento della nuvolosita’ compatta a ridosso delle aree alpine e prealpine centro-occidentali con rovesci o temporali da sparsi a diffusi, in spostamento serale sul veneto centro-meridionale.