Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare: nuovo peggioramento nei prossimi giorni

L’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo sull’Italia fino al 23 maggio

Le previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: residue condizioni di instabilita’ atmosferica permangono su settori ionici, seppur in graduale attenuazione; al centro nord si conferma il campo anticiclonico. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: sulle aree pianeggianti cielo generalmente sereno o poco nuvoloso salvo annuvolamenti irregolari sul settore orientale nel corso del pomeriggio; su Alpi e Prealpi cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibilita’ di brevi ed isolati rovesci, specie durante le ore pomeridiane. Centro e Sardegna: cielo sereno o poco nuvoloso, salvo annuvolamenti a sviluppo diurno sui rilievi appenninici, in dissolvimento serale. Sud e Sicilia: su Calabria e Sicilia orientale durante il pomeriggio nubi in intensificazione e possibilita’ di isolate precipitazioni, fenomeni che localmente, specie in prossimita’ dei rilievi, potranno assumere carattere temporalesco. In serata fenomeni e nubi in dissolvimento e prevalenza di ampie schiarite; sul resto del sud prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso, tuttavia locali annuvolamenti, nel pomeriggio, potranno essere associati, sulle aree interne di Campania e Basilicata piu’ prossime alla dorsale appenninica, a brevi precipitazioni. Nubi e fenomeni che si dissipano in ogni caso dalla sera. Temperature:  senza apprezzabili variazioni. Venti: da debole a moderato maestrale su regioni del medio e basso Adriatico e su settori ionici; deboli sul restante territorio, settentrionali su rimanenti regioni del centro sud, di direzione variabile al nord. Marimosso o molto mosso lo Jonio e l’Adriatico meridionale; mosso l’Adriatico centrale; poco mossi tutti i restanti mari.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: al mattino spazi di cielo sereno sui settori centro-meridionali di Friuli-Venezia Giulia, Veneto e gran parte dell’Emilia-Romagna, ma con tendenza ad estese velature a partire gia’ dal primo pomeriggio; nuvolosita’ sempre piu’ estesa sul resto del settentrione, ma con nubi piu’ consistenti sulle zone alpine e prealpine che saranno associate a deboli rovesci, piu’ concentrati su Valle d’Aosta, rilievi del Piemonte e dalla sera su quelli centro-occidentali della Lombardia. Centro e Sardegna: sull’isola rapido aumento della copertura alta e sottile, ma con tendenza a cielo sereno dalla sera; inizialmente cielo sereno o poco nuvoloso regioni centrali peninsulari, ma con nubi in aumento, soprattutto sottoforma di velature, a iniziare dalla toscana nel corso della mattinata, in successiva estensione pomeridiana alle rimanenti aree; tale nuvolosita’ risultera’ piu’ compatta durante le ore pomeridiane a ridosso dei rilievi appenninici, ma con assenza di fenomeni associati. Sud e Sicilia: iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso, ma con aumento della nuvolosita’ cumuliforme nelle aree interne e a ridosso dei rilievi appenninici durante le ore piu’ calde della giornata, che sara’ in grado di dar luogo a locali rovesci o isolati temporali sull’Appennino calabro-lucano, comunque in attenuazione dal tardo pomeriggio; sempre nelle ore pomeridiane attese estese velature sulla Sicilia, in estensione serale a gran parte di Molise e Campania. Temperature: minime senza variazioni di rilievo su Liguria, Emilia-Romagna e regioni centro-meridionali; in aumento sul resto del settentrione; massime in diminuzione al nord-ovest, rilievi alpini centrorientali e lungo le aree costiere di Toscana e Lazio settentrionale; in lieve rialzo su Sardegna centroccidentale, Umbria, regioni centrali adriatiche e al meridione; stazionarie altrove. Venti: deboli o moderati settentrionali su Puglia e coste ioniche della Calabria tendenti a divenire deboli meridionali dal pomeriggio inoltrato; inizialmente deboli variabili o al piu’ di provenienza orientale sul resto del territorio tendenti a assumere provenienza meridionale su arco alpino, sulle regioni centrali, sul resto del meridione peninsulare e sulle due isole maggiori, rinforzando sulla Sardegna. Mariinizialmente da mossi a localmente molto mossi il basso Adriatico e lo Jonio, ma con moto ondoso in attenuazione; poco mossi i rimanenti mari ma con tendenza a divenire mossi o molto mossi dapprima mare e canale di Sardegna e, dalla sera, il basso Tirreno settore ovest.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorniVENERDI’ 19 Nord: condizioni all’insegna del maltempo con precipitazioni da sparse a diffuse che, specie tra Valle d’Aosta, Piemonte e settore centro-settentrionale della Lombardia, assumeranno carattere temporalesco, risultando localmente di forte intensita’; attese nevicate, anche abbondanti, sui rilievi confinali centroccidentali oltre i 1800-2000 metri di quota. Le precipitazioni risulteranno inizialmente assenti su Friuli-Venezia Giulia, Veneto e settore orientale dell’Emilia-Romagna per poi presentarsi in forma diffusa anche su queste zone a partire dal pomeriggio. Parziale miglioramento sul Piemonte occidentale, bassa Lombardia e gran parte dell’Emilia-Romagna per fine giornata. Centro e Sardegna: nuvolosita’ che diverra’ sempre piu’ diffusa nel corso della mattinata con piogge o locali temporali sulla Toscana; fenomeni sparsi, ma meno consistenti andranno ad interessare dalle ore pomeridiane anche l’Umbria e il Lazio, mentre un miglioramento e’ atteso dalla sera su Sardegna e regioni adriatiche con estesi rasserenamenti. Sud e Sicilia: temporanee velature, in attesa di decisi spazi sereni dalla sera ad eccezione della Campania dove le nubi gia’ nel pomeriggio si faranno piu’ consistenti e saranno associate a piogge o deboli rovesci sparsi; sempre nelle ore serali aumento della copertura compatta anche su Molise occidentale e su Basilicata e Calabria tirreniche. Temperature: minime in diminuzione su Piemonte, ponente ligure e Triveneto; senza variazioni di rilievo su Lombardia, Salento e Sicilia centromeridionale, in lieve aumento altrove; massime in deciso calo al nord-ovest, Lombardia, Sardegna centroccidentale, e in forma meno accentuata su Emilia-Romagna occidentale, Trentino-Alto Adige, lungo le coste di Toscana, Lazio e Campania e sui rilievi siciliani; in rialzo su Romagna, regioni centrali adriatiche e sul restante meridione. Venti: moderati meridionali, con tendenza dal pomeriggio disporsi dai quadranti occidentali sulla Sardegna e dalla sera su Liguria e coste centro-settentrionali della Toscana, dove rinforzeranno ulteriormente. Mariagitato il mare di Sardegna; da mossi a molto mossi il mar Ligure e il Tirreno settentrionale con moto ondoso in ulteriore intensificazione al largo dalla sera; da mossi a molto mossi il canale di Sardegna e il restante tirreno; da poco mosso a mosso lo stretto di Sicilia e lo Jonio; poco mosso l’Adriatico con moto ondoso in locale intensificazione serale sul settore centro-settentrionale del bacino. SABATO 20: condizioni in miglioramento al nord seppur con precipitazioni sparse che, almeno fino al tardo pomeriggio, interesseranno Lombardia, Emilia-Romagna e Triveneto per poi cessare definitivamente durante le ore serali. Migliora anche al centro peninsulare nonostante deboli rovesci o temporali sparsi, che risulteranno piu’ diffusi e frequenti sui rilievi toscani, e che, con la sola eccezione delle Marche, comunque si esauriranno dal tardo pomeriggio-sera. Nuvolosita’ variabile, a tratti intensa, alternata ad ampie aperture al sud con deboli piogge e qualche rovescio pomeridiano su Campania, Molise orientale e Puglia settentrionale; schiarite in serata su gran parte della Basilicata. DOMENICA 21: bel tempo al nord e e sulle regioni centrali tirreniche con qualche velatura serale su aree alpine occidentali e nord Sardegna; addensamenti compatti ad evoluzione diurna sul restante territorio peninsulare con deboli rovesci dapprima sulle regioni centrali adriatiche e poi nel pomeriggio sul meridione; dalla sera prevalenza di ampi spazi di sereno, salvo residui addensamenti compatti che insisteranno su Sicilia settentrionale e Calabria tirrenica. LUNEDI’ 22 e MARTEDI’ 23: residui deboli piovaschi nella mattinata di lunedi’ tra bassa Campania e Sicilia, mentre nuvolosita’ a tratti compatta interessera’ nelle ore piu’ calde della giornata i rilievi dell’arco alpino e della dorsale appenninica, provocando locali rovesci pomeridiani sui quelli del Trentino-Alto Adige.