Lo Jonio oggi è il mare più caldo d’Italia

Il Mar Jonio è il più caldo d'Italia: una conseguenza del prolungato dominio dell'Anticiclone Sub-Tropicale

Più volte abbiamo sottolineato in questi ultimi mesi la presenza ingombrante dell’Anticiclone Sub-Tropicale sul Mediterraneo centrale. L’anticiclone Sub-Tropicale, lo ricordiamo, è quello che spesso ha portato con se Temperature fuori stagione, superiori talvolta ai +35°C, e vento caldo di Scirocco con umidità elevata.

Possiamo oggi vedere quali effetti ha lasciato una presenza tanto ingombrante che fastidiosa sul territorio della Italia Meridionale.

Al di la del ricordo del gran caldo che spesso gli è stato associato, un importante effetto della sua presenza è evidente sulla temperature attuale dell’acqua del mare dei bacini meridionali.

Osservando la “fotografia” delle temperature offerta dalla mappa del Lamma di oggi, si nota bene come i mari più caldi italiani siano proprio il Tirreno meridionale, settore Est, con i suoi +21°C e tutto lo Jonio meridionale anch’esso a +21°C.

Colpisce soprattutto lo Jonio perché questa area di mare era molto più fredda negli anni scorsi rispetto al Tirreno, con una differenza anche di qualche grado.

Lo spirare di correnti calde da Sud sempre più frequenti, legate appunto al Sub-Tropicale, ha portato oggi a questa forte variazione di temperatura.

Oggi lo Jonio è il mare più caldo d’Italia.