Olbia, Moby: l’incendio sul traghetto causato da corto circuito su tir

Il principio di incendio scoppiato a bordo della nave 'Giuseppe Sa' è stato causato da un corto circuito

Il principio di incendio scoppiato nella notte nel garage del ponte 3 a bordo della naveGiuseppe Sa‘, partita dal porto di Piombino e diretta a Olbia con 82 passeggeri e 31 membri di equipaggio, è stato causato ”da un corto circuito generato da un autoarticolato imbarcato” ed è stato ”prontamente domato grazie alla preparazione dell’equipaggio, che ha attivato immediatamente l’impianto fisso antincendio Co2”. Lo comunica in una nota la società armatrice Moby. ”Non è stato registrato alcun danno ai passeggeri, così come a tutti gli altri mezzi imbarcati – continua il comunicato – La nave ha regolarmente attraccato attorno alle ore 6.00 al porto di Olbia arrivando con i propri motori, sotto la sorveglianza dell’autorità marittima. Tutti i passeggeri e i mezzi sono già sbarcati, ad eccezione di quello su cui si è verificato il corto circuito”. Sul posto sono ancora presenti i Vigili del fuoco, che stanno portando avanti gli accertamenti. ”Una ditta specializzata interverrà per ripristinare l’impianto co2 e verificare gli eventuali lievi danni, in modo da consentire alla nave di rientrare in linea il prima possibile, dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni. A bordo erano presenti 11 autisti, 82 passeggeri, 34 camper, 1 auto, 10 articolati, 1 furgone e 7 semirimorchi. Questa sera – conclude il comunicato di Moby – la partenza da Olbia per Piombino verrà effettuata regolarmente da un’altra unità già presente nel porto di Olbia”.