Scienza, #GNE2017 è imminente: l’appuntamento è venerdì 19 maggio a Roma

Ci si diverte, a #GNE2017. Si sperimenta, si gioca, si balla, si ride, ci si confronta

Tra satira e bufale in gara, tra caccia a fake news e laboratori di eco psicologia, tra test di abilità nei nodi e nelle virate a mini corsi per imparare a intervistare e montare in video le notizie dalle fonti dirette, tra ecozombiedance e musica dal vivo, #GNE2017 è imminente: l’appuntamento è venerdì 19 maggio all’Ex Cartiera Latina nel Parco Regionale dell’Appia Antica, dalle 9.30 alle 17.30.

Una giornata che ha in programma di tutto, ma con una regola: giovani e giovanissimi protagonisti, niente conferenze, convegni, seminari, ma nuovi format e nuovi strumenti per parlare di scienza e di ambiente. Ci si diverte, a #GNE2017. Si sperimenta, si gioca, si balla, si ride, ci si confronta. C’è  persino un supermatch tra big per misurare, a colpi di voti del pubblico in sala e pubblico social su facebook, l’abilità nel #diremeglio Economia Circolare in un solo minuto e mezzo. Concorrenti d’eccezione in competizione: ricercatrici Enea, il fisico e divulgatore scientifico Valerio Rossi Albertini, la manager della comunicazione di Nestlé e la sua omologa di Carlsberg Italia, l’Ama e l’assessorato alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale, la Marina Militare, Asja Energy, insomma imperdibile.

Come imperdibile è Dico Scienza  pare facile, la discussione a colpi di esempi positivi e negativi su come si può parlare di scienza nel migliore dei modi, tra i due fisici e divulgatori scientifici, Valerio Rossi Albertini e Giovanni Mazzitelli, e due giornalisti scientifici, Giorgio Pacifici e Sergio Ferraris, moderati da una giovane e promettente gNe. In programma anche quiz a squadre sull’efficienza energetica che non sappiamo di avere (con Antonio Disi di Enea), esperimenti in diretta sulla chimica in cucina, la fisica in cameretta e la biologia nel safari in giardino (con Frascati Scienza). Stelle e pianeti così vicini come non l’abbiamo mai visti, spettacoli teatrali con la più giovane compagnia che Giornalisti Nell’Erba abbia mai avuto, concerto con una band della Sonus Factory e, a proposito di bufale, il workshop di Alfredo Macchi per imparare a smontare quelle in tv e la lectio magistralis di Lercio (la stessa che al festival del giornalismo di Perugia, ad aprile scorso, ha richiamato una folla oceanica) per tracciare il confine tra bufale e satire.

#GNE2017 ha raccolto adesioni di tanti partner: dall’Ordine dei Giornalisti e la FNSI a un team di medici (Polispecialistica RomaQuattro), dalla Lega Navale Italiana che compie 120 anni e la Marina Militare, all’eco-psicologia Alessandra Perri, dall’Acquario di Genova al Museo dei Bambini di Roma, Explora, dall’associazione A Mano Disarmata al Festival dei libri sulle mafie Trame, dall’Ama e l’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale ai Conai e ai consorzi CiAl, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea, da DVI99 che fa prodotti multimediali all’università di musica Sonus Factory, dai media (IdeeGreen, GreeMe, QualEnergia, La Stampa Tuttogreem, La Nuova Ecologia, Presenza) alla Favini, eccellenza italiana nel mondo della carta, dai mitici di Lercio agli enti di ricerca (ENEA, EIT Raw Materials e i ricercatori di Frascati Scienza, co-organizzatore di #GNE2017), il tutto guarnito di prodotti tipici dei Monti Dauni che renderanno appetitosa la giornata il cui punto di ristoro è in mano alla Pro Loco di Bovino (Foggia) e, per gli adulti, assaggi di birra (Caslrberg Italia) e di vino (Consorzio Frascati Doc).