A Siena la Finocchiona Igp incontra gli artigiani del luppolo

Due settimane di eventi, laboratori, degustazioni guidate e assaggi golosi per scoprire l’originale abbinamento tra Finocchiona Igp e birre artigianali

La Finocchiona Igp incontra la birra artigianale per un ‘matrimonio’ di gusto con gli artigiani del luppolo che sarà celebrato alla Birreria ‘La Diana’ di Siena, in via della Stufasecca 1. Due settimane di eventi, laboratori, degustazioni guidate e assaggi golosi per scoprire l’originale abbinamento tra Finocchiona Igp e birre artigianali selezionate e prodotte dal birrificio senese. La rassegna golosa si aprirà domani, venerdì 19 maggio, alle ore 19, con l’aperitivo guidato da Gianpaolo Betti, dell’Unione degustatori birre, che vedrà, tra gli ospiti, i pensionati della Cna.
Giovedì 25 e venerdì 26 la Finocchiona Igp salirà in cattedra con un doppio appuntamento riservato agli studenti dell’Istituto di istruzione superiore statale ‘Bettino Ricasoli’ di Siena che, per l’occasione, potranno assistere alla ‘lezione di gusto’ guidata da Francesco Seghi, direttore del Consorzio Tutela Finocchiona Igp. L’appuntamento con gli artigiani della birra si rinnoverà anche nei pomeriggi di giovedì 25 e venerdì 26 maggio, con l’aperitivo guidato dagli esperti sommelier dell’Unione degustatori birre, sempre in abbinamento alla Finocchiona Igp.
Gran finale venerdì 26 maggio, a tavola con Rossella Giulianelli, chef della sezione Lady Chef dell’Unione regionale dei cuochi toscani, che, dalle ore 18,30, si cimenterà ai fornelli de ‘La Diana’ per preparare una mini cheesecake alla Finocchiona Igp, la ricetta che poche settimane fa ha vinto la prima edizione del contest ‘La Finocchiona in cerca di ricette’.
“La Finocchiona Igp e la birra artigianale – spiegano Alessandro Iacomoni e Francesco Seghi, rispettivamente presidente e direttore del Consorzio – sono una coppia perfetta. Siamo partiti da questa convinzione per costruire un’iniziativa nella quale crediamo molto e che prende vita, non a caso, con la bella stagione. Un panino con la finocchiona e una bella birra fresca, magari consumati in qualche angolo suggestivo della Toscana, sono il miglior modo per promuovere un prodotto adatto alla convivialità e all’incontro”.
“Quello delle birre artigianali – aggiungono – è un mondo affascinante e tutto da scoprire. Da tradizione il nostro salume si sposa al meglio con il vino e con altri prodotti tipici del nostro territorio, ma siamo certi che la Finocchiona Igp possa e debba percorrere anche strade nuove e meno battute, come quelle sicuramente gustose legate alle birre artigianali”.
Per tutto il mese, inoltre, all’interno della birreria senese, sarà possibile sperimentare degustazioni culinarie e ‘da bere’ che uniranno la Finocchiona Igp al sapore unico delle birre artigianali. Per celebrare il profumo e il sapore dette terre toscane, sono state selezionate la rossa Pia, birra ambrata doppio malto con aggiunta di luppoli americani, da accompagnare al gusto tutto toscano del panino con Finocchiona Igp, Pecorino e crema di baccelli, e la bionda Beatrice, chiara e morbida dal colore giallo paglierino che ben esalta il gusto del tagliere speciale, dove spicca la Finocchiona Igp, regina dei salumi toscani. (AdnKronos)