Spazio: Thales Alenia Space fornirà lo strumento Argos Neo per il dimostratore nanosatellitare Angels

Argos Neo è uno strumento di raccolta dati in miniatura sviluppato da Thales Alenia Space come primo contraente insieme a Syrlinks

Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%), fornirà uno strumento Argos Neo per il dimostratore nanosatellitare Angels (Argos Neo on a Generic Economical and Light Satellite). Il satellite per questa missione dell’agenzia spaziale francese CNES è in fase di costruzione da parte di Nexeya.

Argos Neo è uno strumento di raccolta dati in miniatura sviluppato da Thales Alenia Space come primo contraente insieme a Syrlinks, società produttrice di strumentazione per comunicazioni radio e geolocalizzazione, come sottocontraente principale. Lo scopo di Argos Neo è di dimostrare la capacità operativa di uno strumento in miniatura complesso che offra alte prestazioni su una piattaforma nanosatellitare. Gli strumenti Argos hanno stabilito lo standard globale per aiutarci a comprendere i cambiamenti climatici, migliorare le previsioni del tempo e degli oceani, proteggere la vegetazione e il mondo animale, monitorare le risorse idriche, gestire e proteggere gli ecosistemi marini e rintracciare i navigatori nel corso di regate a lungo raggio.

“Questa soluzione, grazie al supporto di un consorzio interamente impegnato nella tecnologia avanzata e relativi prodotti, funge da ponte tra passato e futuro del sistema Argos, oltre a riflettere l’eccellenza francese nella raccolta dati via satellite. – Ha dichiarato Philippe Blatt VP della Navigazione di Thales Alenia Space di Thales Alenia Space – Thales Alenia Space è orgogliosa di essere protagonista in questo ambizioso programma.”

L’emergere di nuovi requisiti per sistemi satellitari e l’ esperienza nelle soluzioni operative incentrate sui nanosatelliti porterà a un cambiamento nel panorama della raccolta dei dati satellitari negli anni a venire. Grazie all’ambizione e al supporto dell’agenzia spaziale francese, il sistema Argos e i suoi strumenti di terza o quarta generazione sono sempre stati all’avanguardia dal punto di vista tecnologico. Al momento rappresenta il sistema civile con a bordo il più potente software al mondo, in grado di processare anche i segnali più deboli e di fornire accuratezza di posizionamento senza pari, essendo al contempo l’unico sistema compatibile con segnalatori ad efficienza energetica molto piccoli. Nel corso degli anni queste capacità hanno reso Argos pioniere nei sistemi di raccolta dati per lo spazio e, più in generale, pioniere nei sistemi macchina a macchina che non richiedono l’intervento umano.

Facendo leva sul suo ruolo di fornitore di processori per Argos 3 e di strumenti per Argos 4, e su questo recente contratto per lo sviluppo di Argos Neo, Thales Alenia Space sta ulteriormente consolidando il suo ruolo di leader industriale nei sistemi di raccolta dati satellitari. Thales Alenia Space è stata selezionata anche dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per condurre uno studio progettuale per il segmento spaziale del VDES Marittimo (VHF Data Exchange System), dopo aver contribuito a un numerosi studi e dimostratori per AIS (Sistemi di Identificazione Automatica) via satellite. Inoltre, Thales Alenia Space partecipa a vari progetti nel campo delle telecomunicazioni, in modo particolare con capacità 5G e IOT (Internet Of Things), compreso il primo dimostratore Argos-Neo, che è precursore e allo stesso tempo rappresenta il futuro.