Stazione dei Carabinieri di Ganzirri, Messina: salvata una tartaruga marina

È stata salvata grazie alla solerzia di una cittadina e all’immediato intervento dei Carabinieri della Stazione di Ganzirri una tartaruga marina “spiaggiata”

È stata salvata – spiega un Comunicato Stampa – grazie alla solerzia di una cittadina e all’immediato intervento dei Carabinieri della Stazione di Ganzirri la tartaruga marina “spiaggiata” presso la spiaggia limitrofa al Canale degli Inglesi,  sito nel villaggio Torre Faro di Messina.

Erano da poco passate le 9 di oggi quando una donna riferiva di avere avvistato poco prima una tartaruga nell’ acqua, disorientata e in difficoltà, ormai prossima a spiaggiarsi nelle sabbie della  suddetta zona costiera.

Sul posto giungeva immediatamente una pattuglia della Stazione di Ganzirri, che con alcuni cittadini soccorrevano e mettevano in sicurezza il rettile, facendolo adagiare sul bagnasciuga nell’attesa dei successivi soccorsi.

La tartaruga – prosegue il Comunicato – del peso di circa 50kg, presentava una profonda lacerazione sulla parte anteriore del carapace rispetto al capo, determinata verosimilmente dall’elica di una barca.

Veniva accertato che si trattava di una tartaruga marina “Caretta Caretta”, una specie a rischio, fortemente minacciata in tutto il bacino del mediterraneo, ormai al limite dell’estinzione nelle acque territoriali italiane.

Poco dopo – conclude la nota – giungeva sui luoghi personale della Guardia Costiera con apposito contenitore al fine di trasportare successivamente l’animale presso un luogo idoneo alle cure, che saranno prestate da   personale specializzato dell’Istituto Zooprofilattico di Palermo.