Terremoto: a Visso protesta degli sfollati per i ritardi nella rimozione delle macerie

Oltre 200 sfollati hanno manifestato questa mattina a Visso contro i ritardi nella rimozione delle macerie

LaPresse/Mario Sabatini

Oltre 200 sfollati residenti a Ussita, Preci (Perugia), Castelsantagelo sul Nera, hanno manifestato questa mattina a Visso contro i ritardi nella rimozione delle macerie e nei programmi per far riprendere la vita sociale nelle comunità locali colpite dal terremoto. Alcuni di loro hanno varcato le transenne e sono entrati nella zona rossa del centro storico, generando tensioni con le forze dell’ordine.

Ci siamo. E nessuno potra’ portarci via. Entriamo nella piazza di Visso. I politici sono entrati, entriamo anche noi. E’ casa nostra. Non ce lo potete impedire,” hanno dichiarato i manifestanti. Presente il sindaco dimissionario di Ussita Marco Rinaldi, mentre erano assenti i sindaci degli altri Comuni.