Terremoto, Errani: “ricostruiremo tutto fino in fondo”

"Ricostruiremo tutto, fino in fondo e contrasteremo con forza la tendenza allo spopolamento non solo di Arquata del Tronto, ma di tutto il Centro Italia colpito dal Terremoto"

LaPresse/Fabio Cimaglia

“Ricostruiremo tutto, fino in fondo e contrasteremo con forza la tendenza allo spopolamento non solo di Arquata del Tronto, ma di tutto il Centro Italia colpito dal Terremoto”. Lo ha sostenuto il commissario alla Ricostruzione, Vasco Errani alla cerimonia dell’avvio dei lavori della nuova scuola del paese ascolano distrutto dal sisma di agosto 2016. L’edificio, che verrà terminato in 120 giorni, e stato finanziato dalla fondazione La Stampa- Lo specchio dei Tempi. “Il sindaco Petrucci mi ha detto – ha sostenuto Errani nel suo intervento – che siccome la scuola e stata donata da privati, lo Stato dovrebbe sistemare la Rocca di Arquata. Ma lo Stato non sistemerà solo la Rocca, ma tutto il paese. Di questo dovrete esserne certi. Quanto alle scuole, ne stiamo realizzando 21 in tutto il territorio del cratere, e questo faciliterà la ripresa della vita sociale dei borghi, insieme al lavoro e alle formazione”. Ad Arquata del Tronto John Elkann, presidente di Fca e vicepresidente della Fondazione Agnelli, ha promesso di tornare a Settembre per l’inagurazione della nuova scuola antisismica ed ecosostenibile che ospitera’ 100 studenti di ogni ordine e grado. La Fondazione La Stampa -Specchio dei Tempi ha raccolto 2,5 milioni di euro tra i propri lettori e sostenitori per sostenere il progetto a favore del Borgo ascolano distrutto dalle scosse.