Terremoto, Tavecchio: “Una partita di calcio può alleviare le sofferenze”

"Una partita di calcio può alleviare le sofferenze dei terremotati. Noi ci siamo sempre, anche questa volta come in passato in occasione dello tsunami, dell'Aquila e dell'alluvione in Liguria"

LaPresse/Settonce Roberto

“Una partita di calcio può alleviare le sofferenze dei terremotati. Noi ci siamo sempre, anche questa volta come in passato in occasione dello tsunami, dell’Aquila e dell’alluvione in Liguria”. Con queste parole il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, ha presentato l’iniziativa della Figc ‘Il calcio aiuta’, realizzata con il patrocinio del ministero per lo Sport e con la collaborazione del commissario straordinario del Governo per la ricostruzione. Il programma è finalizzato a sostenere l’attività delle società sportive di base operanti nelle aree colpite dagli eventi sismici del 2016. “Oggi – ha aggiunto Tavecchio – abbiamo preso atto che il calcio è un elemento di coesione e inclusione. Come in passato interverremo con lo stesso spirito e la stessa determinazione per aiutare le popolazioni colpite dal Terremoto. Si tratta di un problema gravissimo, ci sono 77 società su 51 comuni coinvolti. Abbiamo bisogno di raccogliere moltissimi fondi”.