Tumore alla bocca: 6mila casi l’anno, al via un mese di controlli gratuiti

"Il tumore del cavo orale colpisce le cellule di rivestimento della bocca, sviluppandosi più frequentemente sulla lingua, sulla mucosa delle guance, sul pavimento della bocca e sull'orofaringe"

Dentisti in piazza e visite gratuite per l’Oral Cancer Day, con l’obiettivo di promuovere la Salute del sorriso e prevenire i tumori della bocca. Contro le neoplasie del cavo orale, che in Italia fanno registrare circa 6 mila casi all’anno, parte in questa occasione un mese di prevenzione. Dal 15 maggio al 16 giugno sarà possibile prenotare controlli gratuiti negli studi odontoiatrici che aderiscono all’iniziativa, chiamando il numero verde 800-911-202. Oggi, nei gazebo allestiti in 60 piazze italiane, i dentisti volontari dell’Andi (Associazione nazionale dentisti italiani) hanno visitato i cittadini a bordo di un’odonto-ambulanza. Gli interessati hanno ricevuto materiale informativo e parlato con gli specialisti dei fattori di rischio e degli stili di vita da adottare contro il cancro della bocca. A Roma l’appuntamento è stato fissato in piazza Vittorio, presso la ‘Piazza della Salute’ allestita grazie al supporto di Fondazione Enpam (Ente nazionale di previdenza e assistenza dei medici e degli odontoiatri). “L’ambizioso obiettivo di questa giornata – afferma Giovanni Evangelista Mancini, presidente della Fondazione Andi (Associazione nazionale dentisti italiani) – è ridurre significativamente la mortalità a 5 anni, oggi ancora troppo elevata, non solo in Italia, e aumentare il numero dei casi diagnosticati precocemente“. Perché “quando il carcinoma è rilevato e curato nella sua fase iniziale, si ottiene una guarigione completa con interventi terapeutici poco invasivi“. Il tumore del cavo orale colpisce le cellule di rivestimento della bocca, sviluppandosi più frequentemente sulla lingua, sulla mucosa delle guance, sul pavimento della bocca e sull’orofaringe. Le armi per combattere il carcinoma orale sono un’adeguata prevenzione e una diagnosi precoce. “I pazienti spesso non si accorgono dell’insorgere del carcinoma orale e queste visite preventive, gratuite, permettono di intercettare questa patologia – sottolinea Sabrina Santaniello, presidente Andi Roma, oggi durante l’iniziativa – Se intercettata in maniera precoce, si ha la possibilità di una guarigione fino all’80%. Ci sono dei fattori predisponenti come il fumo di sigaretta, l’utilizzo di alcol in maniera eccessiva, il Papilloma virus, ed è giusto che il cittadino ne venga a conoscenza in modo tale da fare un’autovalutazione ed evitare delle conseguenze maggiori“. L’Oral Cancer Day, giunto all’11esima edizione con lo slogan ‘Apri la bocca e apri gli occhi’, ha visto allargarsi il fronte dei professionisti della Salute orale impegnati in questa battaglia. Quest’anno l’Associazione italiana otorinolaringoiatri libero professionisti si è unita alla Fondazione Andi, alla Commissione Albo odontoiatri dell’Ordine dei medici, ai Cenacoli odontostomatologici italiani e alla Società italiana di patologia e medicina orale nell’organizzazione. Coinvolta quest’anno anche la sezione giovanile dell’Andi, i dentisti del futuro che stanno crescendo dal punto di vista professionale. In Italia l’incidenza complessiva del carcinoma orale è in aumento, così come il tasso di mortalità. Questa forma di cancro rappresenta il 7% dei tumori nell’uomo e l’1% nella donna. Sono circa 6 mila all’anno i nuovi casi registrati, con una mortalità di oltre il 70% a 5 anni dalla diagnosi. A preoccupare gli esperti sono i dati sulla sopravvivenza oltre il tempo di cura, attualmente al 5%, sebbene aumenti dopo i 5 anni arrivando al 19%. (AdnKronos)