Turismo, Veneto: riparte il Treno Bus delle Dolomiti

Il Treno Bus delle Dolomiti è il servizio intermodale che permette a tutti i cicloturisti e gli amanti del trekking di percorrere le piste ciclabili dell’anello dolomitico racchiuso tra Calalzo, Cortina, Misurina ed Auronzo

Continua la collaborazione tra Trenitalia e DolomitiBus, grazie al supporto di Regione Veneto, nello svolgimento del servizio Treno Bus delle Dolomiti, quest’anno con tante novità.
Il Treno Bus delle Dolomiti è il servizio intermodale che permette a tutti i cicloturisti e gli amanti del trekking di percorrere le piste ciclabili dell’anello dolomitico racchiuso tra Calalzo, Cortina, Misurina ed Auronzo, meta ambita da tutti gli amanti delle due ruote, mountain byke ma anche normali bici da città, nonché, per gli amanti del trekking, di raggiungere i punti di partenza di indimenticabili passeggiate di tutte le difficoltà. E’ un’occasione imperdibile per visitare tutte le numerose attrazioni turistiche sul territorio bellunese, patrimonio dell’UNESCO, che l’omonima fondazione quest’anno patrocina anche il servizio Treno Bus.
Questa estate tutti i treni provenienti da Conegliano e da Belluno saranno attrezzati con 7 posti per le biciclette e tutti i giorni da Calalzo partiranno due servizi bus attrezzati per il trasporto bici per l’anello dolomitico: una corsa lo percorrerà in senso orario e l’altra in senso antiorario. I treni da Venezia, Vicenza e Padova il sabato e festivi troveranno in coincidenza altri due servizi bus attrezzati per il trasporto biciclette. Tutti i giorni estivi ci sarà quindi la possibilità di visitare le nostre bellezze montane in modo sostenibile, anche pianificando vacanze della durata di più giorni. Il bus, con carrellone per il trasporto bici, percorre, come detto, tutti i giorni l’anello da Calalzo passando per San Vito di Cadore, Cortina, Cimabanche, Carbonin, Misurina, Palus S. Marco, Auronzo e rientro a Calalzo. Nei fine settimana circoleranno due corse in senso orario e due corse in senso antiorario e una corsa per ciascun senso dal lunedì al venerdì.
Il bus, quest’anno anche attrezzato con wifii a bordo, è in coincidenza a Misurina con la navetta per Tre Cime e a Cortina con il bus per Dobbiaco. L’iniziativa durerà tutta l’estate dall’11/6/17 al 10/9/17 – dal lunedì alla domenica e non più come lo scorso anno solo nei fine settimana.
Per chi non ha una bici è possibile affittarla in diversi punti di noleggio lungo l’anello, anche con scontistica, dedicati ai possessori di carta Unica Veneto e/o dell’apposito titolo di viaggio Trenobus delle Dolomiti. Per chi arriva in treno sarà possibile accedere al servizio bus dell’anello dolomitico esibendo semplicemente il biglietto ferroviario, altrimenti il turista potrà acquistare un biglietto giornaliero di Dolomiti Bus SpA hop on hop off, ovvero con possibilità di salita e discesa lungo l’intero percorso nell’ arco della giornata.
Nei prossimi giorni partirà un’importante campagna di comunicazione per illustrare a cittadini e turisti le novità e le opportunità offerte dal servizio Treno Bus delle Dolomiti. Verrà distribuita una brochure multilingua con informazioni sugli orari di treni e bus, sui percorsi ciclabili e di trekking, sui principali rifugi della zona, sulle attrazioni del territorio. Verrà attivata la nuova App Dolomiti Bus con una sezione dedicata a Treno Bus delle Dolomiti, con mappe interattive e possibilità di acquisto dei titoli di viaggio. E tanto altro.
Il giorno 2 giugno 2017 si terrà il viaggio inaugurale del Treno Bus delle Dolomiti della stagione 2017 con partenza da Venezia ed arrivo a Calalzo dove, con autobus attrezzati con carrello portabici, si raggiungerà San Vito di Cadore dove si terrà alle ore 12,00 la cerimonia inaugurale, alla presenza dell’Assessore Regionale ai Trasporti Elisa De Berti, al Direttore di Trenitalia, al Presidente ed Amministratore Delegato di Dolomiti Bus SpA ed alle Autorità Locali. (AdnKronos)