Xylella, Stefàno: “Gli allarmismi sul grano sono un errore alimentare”

"È un errore alimentare allarmismi, come quello più recente riportato oggi dalla stampa sulla sputacchina ed il grano, tanto più se questi producono il risultato di dividere i vari territori e gli agricoltori pugliesi"

“È un errore alimentare allarmismi, come quello più recente riportato oggi dalla stampa sulla sputacchina ed il grano, tanto più se questi producono il risultato di dividere i vari territori e gli agricoltori pugliesi”. Lo afferma il senatore Dario Stefàno, capogruppo in Commissione Agricoltura del Senato e assessore regionale all’Agricoltura in Puglia, commentando le notizie odierne sull’eventuale presenza tra le spighe di grano dell’insetto vettore della Xylella, la cosiddetta ‘sputacchina’. “Per troppo tempo – continua Stefàno – il decisore politico si è dimostrato incerto, finendo per alimentare indirettamente l’immaginazione di soluzioni estemporanee. Si sono persi, cosi’, tempo e piante”.

“Oggi, che finalmente le indicazioni della scienza tornano ad essere la traccia da seguire, supportate anche dai riconoscimenti su cui l’UE dimostra la sua apertura in ordine alla possibilità di reimpianto di specie tolleranti nelle zone infette, ritornare sulla strada di allarmi senza alcun supporto scientifico – aggiunge – è colpa grave, su cui non ci si può più dimostrare tolleranti. La nostra bussola deve essere il racconto della scienza, la quale non ha mai avvalorato il rischio di contagio sul grano. Invece di creare allarmi – conclude Stefàno – sforziamoci a supportare la ricerca con risorse e strumenti idonei, affinché continui a lavorare e con ancora maggiore determinazione e coraggio”.