AIDAA: turisti rumorosi, a rischio la lucertola delle Eolie

A rischio l'esistenza dell'unica specie faunistica presente sull'isola: la lucertola delle Eolie

Con l’arrivo dell’estate tornano le gite in barca attorno alle isole di Vulcano ed dello scoglio di Strombolicchio (vicino all’isola di Stromboli) e con le barche e i turisti torna il rumore, rumore tale da mettere in pericolo – spiega l’associazione AIDAA in una nota – la stessa esistenza dell’unica specie faunistica presente sull’isola: la lucertola delle Eolie (Podarcis Raffonae) scoperta nel 1952 da Robert Mertens. Si tratta di piccoli saurilunghi fino a 25 centrimetri appartenenti alle specie ovipere. Si nutrono esclusivamente in insetti e le femmine depongono le uova (da sei a otto) due volte l’anno, attualmente questa specie vive solo in alcune delle isole Eolie in particolare sullo scoglio di Strombolicchio e si stima che tutta la popolazione non superi i mille esemplari. Purtroppo però la presenza assillante di turisti che visitano la zona con le barche a motore creano spavento in questi bellissimi animali fino al punto da metterne a rischio la stessa sopravvivenza della specie. Per questo motivo AIDAA lancia un appello alle autorità locali e portuali perché riducano al minimo il passaggio di queste barche attorno allo scoglio di Stronbolicchio“.

Non è un appello di circostanza quello che faccio alle autorità locali e portuali della zona – dice Lorenzo Croce presidente AIDAA – ma ritengo da quanto ci dicono gli abitanti della zona che il rischio di estinzione di questo sauro sia dietro l’angolo e che la presenza umana e dei rumori causati dalle barche dei turisti mettano a rischio la loro sopravvivenza“.