Astronomia: 6 Hebe non è la sorgente principale di condriti H

6 Hebe è stato il sesto asteroide ad essere scoperto

Credit: ESO/M. Marsset

La regione tra Marte e Giove pullula di mondi rocciosi chiamati asteroidi. Si stima che la fascia principale degli asteroidi contenga milioni di piccoli corpi rocciosi, e tra 1,1 e 1,9 milioni di corpi più grandi fino ad un diametro di un chilometro. Piccoli frammenti di questi corpi spesso cadono sulla Terra come meteoriti. Curiosamente il 34% di tutti i meteoriti trovati sulla Terra è di un tipo particolare: condrite di tipo H. Si pensa che essi provengano da un parente comune – e un sospetto potenziale è l’asteroide 6 Hebe mostrato in alto.

Esso ha un diametro approssimativo di 186 chilometri e prende il nome dalla dea greca della gioventù. 6 Hebe è stato il sesto asteroide ad essere scoperto. Queste immagini sono state riprese durante uno studio di questo mini-mondo usando lo strumento SPHERE sul Very Large Telescope di ESO. Lo scopo era quello di testare l’ipotesi che 6 Hebe fosse all’origine delle condriti H.

Gli astronomi hanno modellato la rotazione e la forma tridimensionale di 6 Hebe a partire dalle osservazioni e hanno usato questo modello 3D per determinare il volume della più grande depressione su 6 Hebe – probabilmente un cratere dovuto a una collisione che avrebbe potuto creare numerosi meteoriti più piccoli. Tuttavia il volume di questa depressione è cinque volte minore del volume totale della famiglia degli asteroidi con una composizione di condrite H, il che suggerisce che 6 Hebe non sia la sorgente principale di condriti H dopo tutto.

Pubblicazione di ricerca