Crisi idrica e siccità: in Umbria deficit fino al 65% di precipitazioni

Umbria: una grave carenza di precipitazioni da gennaio scorso interessa tutto il territorio

L’assessore regionale all’Ambiente e all’Agricoltura, Fernanda Cecchini, ha convocato per mercoledi’ 21 giugno una riunione allo scopo di attivare tutte le possibili azioni di contrasto per mitigare gli effetti della crisi idrica in Umbria. Una grave carenza di precipitazioni da gennaio scorso interessa tutto il territorio regionale, con un deficit medio superiore al 50% e con punte in alcune aree del 65%. All’incontro sono stati invitati i rappresentanti dell’Auri (Autorita’ umbra rifiuti ed idrico), dell’Ente acque umbre toscane, delle societa’ di gestione del servizio idrico operanti sul territorio regionale, dei consorzi di bonifica e delle organizzazioni professionali agricole.