Incendi, Curcio: “Abbiamo 27 mezzi aerei, 16 sono Canadair”

"I mezzi dello Stato non sono diminuiti, perché noi abbiamo mantenuto un trend costante. Abbiamo gli stessi mezzi dello scorso anno e la disponibilità di ulteriori 2 canadair"

“I mezzi dello Stato non sono diminuiti, perché noi abbiamo mantenuto un trend costante. Abbiamo gli stessi mezzi dello scorso anno e grazie al cofinanziamento della Commissione europea la disponibilità di ulteriori 2 canadair, che sono quelli che stanno operando ora, tramite il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, in Portogallo”. A dirlo a SkyTg24 il capo del dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio sottolineando che in caso di emergenze “noi avremo 27 mezzi su 14 basi, 16 dei quali sono canadair, altri sono elicotteri”.
Secondo Curcio la macchina del concorso aereo nazionale “funziona se ciascuno fa la propria parte” e comunque è bene rendersi conto che immaginando una giornata complicata, “in cui, in una situazione simile a quella del 2007, ci sono 100 incendi contemporanei a livello nazionale, è chiaro che non è il numero dei mezzi ad essere insufficiente ma il numero degli incendi che è ingente”. E quindi in quei casi “va fatta una scelta”. Gli incendi boschivi, ricorda Curcio, sono tragedie che “si consumano in pochi minuti, quindi ci vuole attenzione, prontezza e rapida segnalazione”. A ciascuno la sua parte, aggiunge Curcio, esortando i cittadini alla massima collaborazione: “è fondamentale su tutte le attività di Protezione civile”.