Incendio in Portogallo: decollati i due Canadair dei Vigili del Fuoco italiani

Sono partiti poco fa da Ciampino i due Canadair CL 415 del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Can 13 e Can 28, diretti in Portogallo, a Montereal

LaPresse/Reuters

Sono partiti poco fa da Ciampino i due Canadair CL 415 del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Can 13 e Can 28, diretti in Portogallo, a Montereal, per concorrere allo spegnimento dei vasti incendi che, anche a causa delle elevate temperature, stanno interessando le regioni di Bragança, Lisboa, Setúbal, e Santarém.

I velivoli sono stati attivati da Bruxelles su richiesta del Governo portoghese nell’ambito del progetto europeo “EU-Better Use of Forest Fire Extinguishing Resources by Italy”, d’intesa tra il capo dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, e il capo dipartimento dei Vigili del fuoco, Bruno Frattasi.

Il trasferimento dei Canadair è finanziato per l’85 per cento dalla Commissione europea, mentre le spese sul territorio sono garantite dal Paese che ha chiesto l’aiuto.
Date le ore di volo, e lo scalo tecnico, necessarie per raggiungere lo scenario delle operazioni, si prevede che possano intervenire sul fuoco dal pomeriggio-sera di domani. A supporto dei piloti, al fine di tenere i necessari contatti con le autorità locali di protezione civile, saranno sul posto anche rappresentanti del Dipartimento della Protezione civile italiano e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Questi Canadair, nel periodo in cui non vengono impiegati, su richiesta di Bruxelles, in uno degli altri Paesi dell’Unione in situazioni di criticità, sono disponibili sul territorio italiano e vanno ad aggiungersi a quelli previsti nell’ambito della flotta nazionale.