Israele: prima vettura autonoma al mondo contro gli attacchi cyber

È la prima auto al mondo senza guidatore a prova di attacchi di cyberhack: l'hanno annunciata la start up israeliana Karamba e l'azienda francese di macchine autonome Vedecom Tech

LaPresse/Solo Syndication

È la prima auto al mondo senza guidatore a prova di attacchi di cyberhack: l’hanno annunciata la start up israeliana Karamba e l’azienda francese di macchine autonome Vedecom Tech che sta per sperimentare il suo veicolo a fini commerciali entro il 2017 in alcune città di Italia, Francia, Germania, Portogallo e Olanda. La Vedecom ha spiegato – citata dai media – che grazie alla tecnologia messa a punto da Karamba, le unità di controllo delle auto saranno protette contro i potenziali rischi di minacce cyber.

Le comunicazioni tra i veicoli senza guidatore e le vicine infrastrutture di controllo sono in grado di migliorare la sicurezza della guida e la gestione del traffico. Per questo – ha sottolineato Vedecom nella cui Fondazione sono presenti Peugeot, Renault e Valeo – è essenziale proteggere sia le componenti critiche sia il sistema elettronico dei veicoli da minacce dei ciberhack che potrebbero manomettere i dati stessi compromettendo la sicurezza del veicoli stesso.