Maltempo Trentino: 5 milioni per agricoltori colpiti da gelate

Per aiutare la ripresa delle aziende agricole trentine danneggiate dalle gelate primaverili, è stata sottoscritta una convenzione che mette a disposizione 5 milioni di euro per mutui della durata di 5 anni

Per aiutare la ripresa delle aziende agricole trentine danneggiate dalle gelate primaverili, Cooperfidi, Cassa Centrale Banca e Provincia autonoma di Trento hanno sottoscritto una convenzione che mette a disposizione 5 milioni di euro per mutui della durata di 5 anni erogati a condizioni particolarmente vantaggiose. I mutui – si apprende – dell’importo compreso tra i 5 mila e i 50 mila euro in ragione del danno subito, saranno erogati dalla Casse Rurali ad un tasso fisso del 2% annuo. Non sono previste commissioni, spese di estinzione anticipata o oneri per incasso rata. I mutui saranno assistiti dalla garanzia rilasciata da Cooperfidi per l’80% dell’importo finanziato. I mutui dovranno essere rimborsati con rate semestrali nel tempo massimo di 5 anni.

“Scopo dei finanziamenti – ha spiegato il direttore di Cooperfidi, Claudio Grassi – e’ quello di consentire alle aziende agricole colpite di coprire le spese fisse e quelle gia’ maturate in modo da permettere una regolare continuazione della propria attivita’”. Per Giorgio Fracalossi, presidente di Cassa Centrale Banca, che ha sottoscritto la convenzione a nome delle Casse Rurali trentine, “anche in questa occasione la cooperazione sta dando una risposta immediata per rassicurare gli agricoltori. Il credito cooperativo c’e'”. “La produzione lorda vendibile dell’agricoltura trentina ammonta a 480 milioni di euro – ha ricordato l’assessore Michele Dallapiccola – ed e’ nostro dovere difendere questo importante comparto dell’economia provinciale le cui fortune, ma anche disgrazie, dipendono come tutti sappiamo dall’andamento meteo”.