Milano: inizia la raccolta sperimentale di piccoli elettrodomestici non più funzionanti presso due punti vendita COOP

Ecodom, Amsa e Coop Lombardia hanno inaugurato a Milano una raccolta sperimentale dei piccoli apparecchi elettrici ed elettronici non più in uso

Smartphone, cellulari, tablet, fotocamere: questi sono solo alcuni dei piccoli elettrodomestici che, una volta giunti a fine vita, vengono spesso dimenticati nei cassetti di casa oppure finiscono nella raccolta indifferenziata. Contengono invece numerosi materiali “critici” (cioè di difficile reperimento in natura) che sono essenziali da recuperare e vanno pertanto gestiti in modo corretto.
Ec
odom, Amsa e Coop Lombardia hanno inaugurato a Milano una raccolta sperimentale proprio dei piccoli apparecchi elettrici ed elettronici non più in uso. L’iniziativa fa parte del progetto europeo “CRM (Critical Raw Material) CLOSED LOOP RECOVERY”, finalizzato a incrementare il tasso di recupero delle materie prime critiche dai Rifiuti delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) promosso da WRAP con il contributo LIFE della Comunità Europea e la partnership di Ecodom, il principale Consorzio operante in Italia nella gestione dei RAEE.
Utilizzando appositi cassonetti progettati ad hoc per facilitare questo tipo di raccolta, i cittadini milanesi potranno disfarsi dei loro piccoli elettrodomestici quali cellulari e smartphone, videogiochi, tablet, videocamere, decoder, rasoi, asciuga-capelli nel corso delle quotidiane visite al supermercato.
I contenitori del progetto CRM CLOSED LOOP RECOVERY saranno posizionati fino a dicembre 2017 presso due punti vendita COOP in via Palmanova e presso il centro La Torre di via Gozzoli.
Questa iniziativa si affianca alla raccolta “itinerante” effettuata da settembre 2016 in diversi punti della città: ultimo appuntamento domenica 25 giugno 2017 dalle ore 8 alle 13.30 in via Pagano – zona mercato domenicale.
Tutti i RAEE raccolti verranno trasferiti presso appositi impianti di trattamento, dove saranno effettuate ricerche per ottimizzare il recupero dei materiali critici.
“Questo progetto è nato per sperimentare nuo
ve modalità di conferimento dei piccoli RAEE da parte dei cittadini milanesi – dichiara Giorgio Arienti, Direttore Generale di Ecodom – e verificare così la possibilità di incrementare del 5% il recupero di oro, argento, cobalto, grafite e platino da questi rifiuti. La collaborazione di partner come COOP Lombardia e AMSA dimostra la crescente attenzione riservata nel nostro Paese al tema della Circular Economy: il recupero di questi materiali, presenti in natura solo in alcuni Paesi, è considerato prioritario per mantenere e migliorare la qualità della vita di tutti noi”.
“La gestione della raccolta differenziata dei rifiuti a Milano è diventata un modello di riferimento per molte importanti municipalità europee e mondiali. Amsa ha recentemente presentato all’Amministrazione Comunale un articolato piano str
ategico per migliorare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata, che a Milano ha raggiunto il 54% – dichiara Mauro De Cillis, Direttore Operativo di AMSA – Nel 2016 Amsa ha raccolto e avviato a recupero 3.405 tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici, registrando un aumento del 14% rispetto all’anno precedente. Il progetto CRM Recovery ci permette di estendere la rete di raccolta, con punti aggiuntivi alle riciclerie e al Centro Ambientale Mobile, e quindi di intercettare maggiori quantitativi di rifiuti”

“Coop Lombardia – dichiara Alfredo De Bellis, Vice Presidente Coop Lombardia – non è nuova a lanciare sfide su progetti di carattere ambientale che vedono coinvolti i propri soci e clienti. Il più recente, ‘Dall’olio all’olio’, nato in collaborazione con Amsa, sta portando importanti risultati grazie al recupero degli oli alimentari. Ora vogliamo raggiungere un nuovo obiettivo: avviare una campagna di informazione e sensibilizzazione verso i nostri clienti per il recupero dei metalli preziosi contenuti nei rifiuti elettronici (cellulari, carica batterie ecc). Partiamo con questa attività in due punti vendita di Milano, via Palmanova e Ipercoop Bonola, i quali saranno attrezzati con degli appositi contenitori per il conferimento di questi apparecchi. Siamo certi che anche questo nuovo progetto verrà accolto con grande entusiasmo dai nostri soci che sono molto attenti a queste tematiche”.