Terremoto: a Norcia ci sarà uno ‘sportello sisma’

Uno sportello comune a piu' istituzioni, con funzioni di "front office", sara' attivato a Norcia per supportare cittadini e imprese nella ricostruzione post terremoto

LaPresse/ Marco Alpozzi

Uno sportello comune a piu’ istituzioni, con funzioni di “front office“, sara’ attivato a Norcia per supportare cittadini e imprese nella ricostruzione post terremoto. Lo ha stabilito la Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini. Lo ha fatto a seguito di un accordo che coinvolge Regione, Direzioni regionali di Inail e Inps, Usl Umbria 2, Ispettorato territoriale del Lavoro della provincia di Perugia, Centro edile per la sicurezza e formazione e la Cassa edile.

“Si tratta di un ulteriore modo – evidenzia Barberini – per essere vicini alle popolazioni terremotate, favorendo la ripresa delle attivita’ economiche, produttive e sociali. L’obiettivo e’ snellire gli adempimenti necessari per la ricostruzione edilizia delle strutture danneggiate dal sisma e agevolare l’erogazione delle prestazioni, con particolare riferimento agli operatori economici della zona colpita dal sisma”.

“Ogni ente coinvolto – ha spiegato ancora Barberini – avra’ un referente presente sul posto per fornire informazioni, facilitare l’accesso ai servizi, supportare cittadini e imprese nella risoluzione di eventuali problematiche burocratiche”. Lo sportello – denominato Point interistituzionale e a servizio di tutta l’area della Valnerina – verra’ attivato presso una struttura individuata a Norcia, in via della Stazione, gia’ locata da Cesf e Cassa edile di Perugia e messa a disposizione a titolo gratuito. Sara’ aperto al pubblico in giorni e orari da stabilire, in base alle diverse esigenze organizzative e ai bisogni degli utenti.