Terremoto, Rampelli: “Via subito la vergognosa tassa sulle macerie”

"Il governo sta distruggendo quanto e' sopravvissuto al Terremoto. La tassa di successione sulle macerie e' quanto di più kafkiano possa essere stato elaborato"

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

“Il governo sta distruggendo quanto e’ sopravvissuto al Terremoto. La tassa di successione sulle macerie e’ quanto di piu’ kafkiano possa essere stato elaborato. Gentiloni intervenga subito ad horas ed elimini questa vergogna”. E’ quanto ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli che ha depositato un’interrogazione sulla denuncia del sindaco Sergio Pirozzi che ha pronte le dimissioni se non verra’ abrogato la tassa di successione sulle macerie.

“La brutte notizie per il reatino pero’ non finiscono qui – ha aggiunto Rampelli – Dai dati sull’economia del Lazio pubblicati oggi da Bankitalia si registra l’assoluta irrilevanza di quella reatina nel panorama regionale. Il problema precede i terremoti devastanti che si sono susseguiti dal 24 agosto scorso e peggiorano con il sisma e l’incapacita’ di gestire la ricostruzione. Questo spiega anche la doppia velocita’ tra le diverse Regioni. Umbria e Marche al galoppo, il Lazio fermo. Zingaretti – ha concluso Rampelli – metta la Provincia di Rieti al centro delle sue politiche di governo per evitare la sua cancellazione dalla geografia del Lazio e il conseguente declino della sua regione”.