Vaccini, il ministro Lorenzin: “Il tasso di immunizzazione è sceso in modo vertiginoso”

In Italia il tasso di immunizzazione "è sceso in modo vertiginoso", sono ricomparse malattie che erano ritenute scomparse. Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin

In Italia il tasso di immunizzazione “è sceso in modo vertiginoso“, sono ricomparse malattie che erano ritenute scomparse. Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo alla trasmissione “Coffee Break” su La7. Lorenzin ha ricordato che ad esempio in Italia siamo alle prese con “un’epidemia di morbillo”, anche con adulti costretti al ricovero in ospedale, e che “abbiamo avuto un richiamo importante dall’Unione europea e dall’Oms”.

A proposito di Vaccini, il ministro ha ribadito che vengono fatti continui test, “c’è sicurezza totale. Poi, qualsiasi sostanza può avere un effetto, il rischio zero non esiste, per questo la vaccinazione va accompagnata dal proprio pediatra”, cioè va fatta quando il bambino è in buona salute. Lorenzin ha ribadito che non c’è alcuna correlazione tra vaccinazioni e patologie conseguenti, “ci possono essere degli effetti avversi. I bambini vaccinati nel mondo sono miliardi, è la profilassi numero uno”.