Finestra meteo sull’Europa: forte maltempo in Spagna, violenti temporali e temperature in...

Finestra meteo sull’Europa: forte maltempo in Spagna, violenti temporali e temperature in picchiata

Torna il fresco sulla Spagna, ma a suon di forti rovesci e temporali anche intensi nell'area di Madrid

Dopo il gran caldo di giugno e la gravissima fase siccitosa che ha favorito il proliferare di numerosi incendi, finalmente oggi il Portogallo e buona parte della Spagna beneficiano di una bella rinfrescata, accompagnata da piogge, rovesci e temporali sparsi che metteranno fine alla lunghissima alla cronica assenza di precipitazioni degli ultimi mesi. Proprio in queste ore un modestissimo “CUT-OFF”, proveniente dal vicino Atlantico orientale (frutto del dissipamento di una vecchia depressione atlantica), ha appena abbordato le coste portoghesi, per penetrare fin verso l’entroterra spagnolo occidentale, sotto forma di una circolazione depressionaria in quota, caratterizzata da un minimo di geopotenziale a 500 hpa e da un moderato nucleo di vorticità positiva nella libera atmosfera che contribuisce a destabilizzare l’intera colonna troposferica. Tale piccolo “CUT-OFF” è accompagnato nei bassi strati da uno “pseudo fronte freddo” che ha già raggiunto l’entroterra spagnolo, con lo sviluppo di un esteso “QLCS” (Quasi Linear Convective System) che dalla Meseta meridionale si estende fino alla Cordigliera Cantabrica.

52768000L’ingresso dell’aria più fresca e umida temperata oceanica, che segue il suddetto fronte, sta scalzando verso l’alto l’aria calda e molto umida che negli ultimi giorni si era accumulata nei bassi strati sull’entroterra spagnolo, favorendo lo sviluppo di intensi moti convettivi (forti correnti ascensionali) che alimentano lo sviluppo dei temporali. Alcuni di questi temporali, legati al “QLCS”, soprattutto quelli in azione poco a nord della Meseta meridionale, risultano anche di forte intensità, venendo caratterizzati da forti rovesci di pioggia, grandine, intense fulminazioni e forti colpi di vento.

imagesSi notano chiaramente anche i cumulonembi imponenti, alcuni alti anche più di 11-12 km, responsabili dei forti temporali in atto. Difatti forti rovesci di pioggia, spesso a carattere temporalesco, stanno interessando diverse regioni della Spagna occidentale, dove vengono segnalati accumuli pluviometrici anche significativi. Generalmente in questo tipo di configurazioni l’avvezione di umidità e il forte “gradiente termico verticale” causato dall’avvicinamento del “CUT-OFF” tendono ad esaltare l’instabilità su gran parte della Spagna. Sul nord del paese nel corso delle prossime ore si potrebbero verificare fenomeni temporaleschi di forte intensità, accompagnati da possibili grandinate e locali nubifragi.

IRT_pubMa con la lenta avanzata verso levante dello “pseudo fronte freddo” legato al “CUT-OFF” in azione a ridosso delle coste portoghesi, il grosso del maltempo andrà a colpire le regioni centrali, inclusa l’area della capitale Madrid, dove sono attesi temporali, anche di moderata e forte intensità, oltre ad un cospicuo calo termico. Dando uno sguardo al campo termico si nota molto chiaramente come fra il Portogallo e la Spagna occidentale, a seguito del transito dello “pseudo fronte freddo”, le temperature abbiano subito un autentico crollo, anche dell’ordine dei -7°C -8°C rispetto ai valori precedentemente registrati.

ultimaSegno di come le masse d’aria fresche oceaniche, pilotate dal “CUT-OFF”, si siano messe in movimento verso l’entroterra spagnolo, determinando l’importante calo termico e scalzando una volta per tutte la gran calura. In alcune località al momento si registrano temperature di poco sopra i +20°C, mentre nelle località montane i valori termici scendono su cifre di poco superiori ai +10°C +12°C. Temperature ancora piuttosto elevate invece vengono registrate sulle coste orientali della Spagna e in Catalogna, dove ancora l’aria fresca di matrice oceanica non è riuscita a sfondare.

D2uI forti contrasti termici che si verranno a determinare, fra la Spagna più occidentale e quella orientale, ancora sotto il flusso caldo pre-frontale da SO e S-SO, potrebbero ulteriormente incentivare il “forcing” convettivo sopra le regioni centrali spagnole nel corso della serata, agevolando lo sviluppo di fenomeni temporaleschi anche piuttosto intensi, specie a ridosso della Meseta.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...