Coldiretti Padova, voucher: a rischio vendemmia sui Colli Euganei e le raccolte estive

A rischio le raccolte estive di frutta e verdura in tutta la provincia e soprattutto la vendemmia, in particolare sui Colli Euganei

A rischio le raccolte estive di frutta e verdura in tutta la provincia e soprattutto la vendemmia, in particolare sui Colli Euganei, per gli inammissibili ritardi burocratici nello sviluppo della procedura informatica dell’Inps che di fatto impediscono alle imprese agricole l’accesso agli strumenti che hanno sostituito i voucher. A lanciare l’allarme è Coldiretti Padova alla luce della circolare con cui l’Inps detta le istruzioni operative per le nuove prestazioni occasionali.
“Ancora una volta la burocrazia si mette di traverso – afferma Giovanni Roncalli, direttore di Coldiretti Padova – mettendo a rischio le raccolte estive e la vendemmia insieme ad alcune migliaia di occasioni di lavoro per studenti, pensionati e cassa integrati padovani impiegati in agricoltura nell’attività stagionale. L’Inps non consente infatti alle imprese agricole di poter utilizzare la comunicazione preventiva per un arco temporale di tre giorni, prerogativa che la legge attribuisce al settore agricolo proprio in ragione delle sue specificità”.
“Tutti sanno che le attività di raccolta in agricoltura non possono essere programmate con largo anticipo e sono condizionate dal meteo e da altre variabili non prevedibili. Non è ammissibile che ancora una volta sia proprio il settore agricolo ad essere l’unico penalizzato da una burocrazia che prevarica le disposizioni legislative, di fatto bloccandone l’applicazione. Coldiretti pertanto chiede all’Inps di superare immediatamente questo blocco per consentire l’utilizzo delle nuove prestazioni occasionali nel settore in cui sono nate e che anche nel passato non hanno dato luogo agli abusi che si sono verificati altrove”, sottolinea. (AdnKronos)