Crolla la tettoia in legno che copriva un dipinto del XV sec. a Teramo

La tettoia in legno e coppi in laterizio che copriva uno degli ingressi dell'antica Chiesa della Misericordia in piazza Dante a Teramo, ha ceduto

La tettoia in legno e coppi in laterizio che copriva uno degli ingressi dell’antica Chiesa della Misericordia, del complesso Casa del mutilato, in piazza Dante a Teramo, ha ceduto stanotte crollando sulla strada. Secondo i vigili del fuoco, la causa del crollo puo’ essere attribuita allo sfilamento degli elementi lignei di ancoraggio alla parete. La tettoia fu restaurata a meta’ anni ’90 per proteggere un dipinto del XV secolo di Giacomo da Campli, che raffigura una Madonna con il Bambino affiancata da Sant’Antonio Abate e da una santa, collocato in una lunetta al vertice del vecchio ingresso della Chiesa.

L’edificio, parte chiesa sconsacrata realizzata nel 1384, e parte ‘ospedale’ pare costruito durante la pestilenza, e’ di proprieta’ della Provincia, che nel dicembre scorso lo ha ceduto in comodato gratuito all’ associazione musicale Corale Verdi, rimasta senza sede per il terremoto. La zona e’ stata transennata ed e’ stata interessata la Sovrintendenza regionale. Non ci sono stati danni a persone. Dopo un primo sopralluogo, riferisce la Provincia, e’ stato accertato che non ci sono pericoli e che non ci sono problemi strutturali.