E’ emergenza idrica al Centro-Nord

Al Centro-Nord la gestione delle risorse idriche è sempre di più un problema

Al Centro-Nord la gestione delle risorse idriche è sempre di più un problema, a ricordarlo è il presidente dell’Anbi, Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, Francesco Vincenzi, durante l’assemblea annuale. A tal proposito il presidente ha ricordato la ”dolorosissima scelta fatta in Piemonte dal Consorzio di bonifica della Baraggia in provincia di Novara che ha fornito di acqua i risicoltori escludendo i maiscoltori”. L’emergenza idrica si fa sentire però in maniera importante anche nel Mezzogiorno, dove gli olivicoltori foggiani di Cerignola non sono più nelle condizioni di lavorare a causa della mancanza di acqua e per questo abbandonano i terreni o si trovano costretti nella condizione di doverla acquistare a costi proibitivi da chi ne tiene il monopolio. ”Occorre stoppare il paradosso italiano di un paese che paga sistematicamente prezzi altissimi al dissesto idrogeologico e alla Siccita’, pur avendo a disposizione progettualita’ concrete come quelle fornite dai Consorzi di bonifica per fare prevenzione, programmazione, occupazione” sostiene Vincenzi.