Incendi boschivi: atterrati a Ciampino due Canadair della flotta francese

I due Canadair, che saranno operativi dal pomeriggio di oggi sugli incendi attivi nella zona del Vesuvio, opereranno a supporto dei velivoli della flotta antincendio dello Stato

Sono atterrati poco fa a Ciampino due Canadair e un terzo mezzo di supporto del modulo aereo antincendio boschivo della Repubblica Francese, attivati da Bruxelles su richiesta del Governo italiano nell’ambito del Meccanismo Europeo di Protezione civile.

I due Canadair, che saranno operativi dal pomeriggio di oggi sugli incendi attivi nella zona del Vesuvio, opereranno a supporto dei velivoli della flotta antincendio dello Stato, volando in formazione con i Canadair italiani per concorrere alle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi che ormai da giorni stanno interessando il nostro territorio, in particolare le regioni meridionali.

Dal 1° gennaio sono state 769 le richieste di concorso aereo della flotta di Stato giunte dalle Regioni al Dipartimento della Protezione civile: si tratta del picco massimo raggiunto nello stesso periodo negli ultimi dieci anni. Nel 2007, infatti, stagione estiva davvero complicata, erano state 722 le domande, mentre 458 furono quelle del 2012 giunte dal 1° gennaio al 12 luglio.

Di fronte a questi numeri è encomiabile il lavoro svolto dalla flotta antincendio dello Stato, una delle più grandi d’Europa, che si compone quest’anno di 41 assetti tra Canadair ed elicotteri di Vigili del fuoco e Forze armate. Si tratta del terzo più ampio dispiegamento mai raggiunto, dopo i 43 velivoli messi a disposizione nel 2010 e i 42 nel 2007.