Incendi boschivi, l’aggiornamento della Protezione Civile: “Su Castel Fusano continuano le operazioni”

Sull’incendio che sta interessando Castel Fusano le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare

LaPresse/Reuters

Sull’incendio che sta interessando Castel Fusano – uno dei 34 che da questa mattina in tutta Italia, soprattutto sul versante tirrenico, hanno richiesto il concorso dei mezzi del flotta aerea dello Stato – le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza.

La Sala Operativa Unificata (SOUP) della regione Lazio nell’immediato ha inviato gli elicotteri della flotta regionale su richiesta delle squadre a terra intervenute sul posto pochi minuti dopo la prima segnalazione. Alle 16.30 ha fatto richiesta di supporto da parte dei mezzi della flotta di stato al Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento della Protezione Civile.

Alle ore 16.31, sempre in raccordo con la SOUP regionale, il COAU ha assegnato il primo dei due Canadair deviandolo dall’intervento di Sacrofano, Canadair che è arrivato sulla zona delle operazioni in mezz’ora. Contemporaneamente, sempre alle ore 16.31, il COAU ha assegnato anche un elicottero AB412 dei Vigili del Fuoco partito da Ciampino.

In tutto, sulle fiamme di Castel Fusano sono intervenuti contemporaneamente fino a sette mezzi aerei: quattro elicotteri regionali, e tre mezzi della flotta di Stato, di cui due Canadair.