Incendi, distrugge 60 ettari nel Parco della Sila: denunciato piromane

Avrebbe provocato un vasto incendio che ha devastato un'ampia superficie nel Parco nazionale della Sila. Si tratta di un uomo residente a Taverna (Catanzaro)

Avrebbe provocato un vasto incendio che ha devastato un’ampia superficie nel Parco nazionale della Sila. Si tratta di un uomo residente a Taverna (Catanzaro), P.R., denunciato per il rogo che si è sviluppato nel pomeriggio dello scorso 11 luglio. Secondo quanto accertato dalla Stazione carabinieri forestale di Taverna, in collaborazione con la stazione carabinieri, P.R. avrebbe mandato in fumo circa 60 ettari di verde nel tentativo di bruciare alcuni residui vegetali in un terreno adiacente al bosco.

I primi accertamenti hanno permesso di stabilire che le fiamme hanno distrutto macchia mediterranea, in buona parte nel Parco nazionale. Il fuoco ha creato diversi problemi, al punto da minacciare alcune abitazioni e portare alla chiusura della strada provinciale Taverna-Ruggiolino. I carabinieri forestali hanno avviato subito le indagini, risalendo al punto dove il fuoco si e’ sviluppato fino ad avvolgere l’intera zona in localita’ Alli-Monachello.