Incendi: fiamme in una discarica a Gioia Tauro, evacuate alcune abitazioni

Restano comunque numerose le squadre e i mezzi impegnati in incendi ancora attivi in tutta la provincia di Reggio Calabria

Per una cinquantina di persone residenti nel quartiere Ciambra di Gioia Tauro, si è reso necessario, ieri sera, lasciare le proprie abitazioni. L’evacuazione della zona è avvenuta a seguito di un incendio che è arrivato fino alla vicina discarica. Le fiamme sono arrivate a lambire le abitazioni vicine. Trentotto persone hanno trovato ospitalita’ da parenti ed amici, mentre per altre 12, l’Unita’ di Crisi della Prefettura ha allestito una struttura con brandine per la prima ospitalita’. Questa mattina il miglioramento delle condizioni meteo, con l’abbassamento delle temperature, ha ridotto il numero dei focolai sul territorio provinciale.

Restano comunque numerose le squadre e i mezzi impegnati in incendi ancora attivi. A Cosoleto, nelle localita’ “Celeste” e “Caportati”, sono ancora al lavoro le squadre di terra, dopo oltre 40 lanci effettuati da mezzi aerei sulla zona. Un canadair sta intervenendo sullo “Zomaro”, in Aspromonte, nel territorio di Cittanova, dove si e’ riattivato l’incendio che ieri aveva visto impegnati gli uomini del 5 Reggimento Fanteria, Brigata meccanizzata “Aosta”. Sul posto stanno operando diversi uomini. Squadre di terra e mezzi sono impegnati anche nel territorio di Reggio Calabria, per focolai e incendi scoppiati nelle frazioni di “Armo” e “Gallina”. Altri nella frazione “Callea”, altrettanti nella zona alta della citta’, e a Sambatello. Sempre operativa la speciale Unita’ di crisi voluta dal prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari, che sta coordinando gli interventi tra Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Mezzi Aerei, uomini di Calabria Verde e volontari.