Incendi, il procuratore Roberti: la criminalità vuole speculare sul territorio

"Gli incendi in Campania sono sicuramente il frutto di azioni criminali dolose, messe in atto da organizzazioni mafiose e non mafiose"

Gli incendi in Campania, ma anche in altre regioni sono sicuramente il frutto di azioni criminali dolose, messe in atto da organizzazioni mafiose e non mafiose. Sulle finalita’ finora si possono fare solo ipotesi in assenza di riscontri investigativi. L’ipotesi principale e’ di soggetti che vogliono sottrarre il territorio al turismo per utilizzarlo invece in chiave di sfruttamento imprenditoriale o criminale, di speculazione edilizia, o come sostiene qualcun altro, per lo smaltimento illegale dei rifiuti”: lo ha dichiarato il procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti, a margine della masterclass al Giffoni Film festival.