Incendi, sindaco di Arzana: “Falla nel sistema di intervento, gli elicotteri sono arrivati tardi”

E' partito dal cantiere Forestas in localita' Monte se sa Vurca ed e' stato poi alimentato dal forte vento di maestrale, il vasto incendio che ha interessato la periferia di Arzana

E’ partito dal cantiere Forestas in localita’ Monte se sa Vurca ed e’ stato poi alimentato dal forte vento di maestrale, il vasto incendio che ha interessato la periferia di Arzana, in Ogliastra, costringendo all’evacuazione venti malati psichici ospitati in una struttura sanitaria e una trentina di abitazioni nella zona del cimitero. “C’e’ stata una falla nel sistema di intervento – denuncia il sindaco Marco Melis – il primo elicottero e’ arrivato dopo un’ora, quando le fiamme avevano gia’ lambito il centro abitato, in particolare il quartiere Bingia Addai. Per fortuna il peggio e’ passato, ma le prossime ore vanno dedicate a perfezionare gli interventi in questi casi di emergenza”. “Dopo l’azione di un Canadair e di tre elicotteri regionale le fiamme – annuncia il primo cittadino – sono state sedate e la situazione e’ tornata sotto controllo. Le abitazioni e la struttura socio sanitaria sono state evacuate precauzionalmente. Nessun danno all’edificio e alle case, solo qualche catasta di legno bruciata e qualche giardino lambito dal fuoco. Questa sera, terminate le bonifiche, sia gli ospiti della struttura sanitaria che gli abitanti delle case evacuate potranno rientrare. Ma da domani – promette il sindaco – ci dobbiamo sedere intorno a un tavolo e impostare bene tutti gli interventi in caso di nuove emergenze”.