Incendi: torna il rogo nella pineta di Marina di Grosseto, a fuoco diverse automobili [GALLERY]

Un altro violento incendio si è sviluppato a Marina di Grosseto e sta interessando in questo momento la pineta

Un altro violento incendio si è sviluppato a Marina di Grosseto e sta interessando in questo momento la pineta. Nella zona di Fiumara le fiamme hanno attaccato un parcheggio e almeno cinque auto. Due squadre dei vigili del fuoco sono sul posto ed e’ stato fatto intervenire l’elicottero della Regione Toscana. Appena ieri Marina di Grosseto e’ stata attaccata da un forte incendio che ha raggiunto le case e distrutto le auto in sosta nell’abitato. Da stanotte operai del Comune erano al lavoro per ripristinare l’area colpita con operazioni di bonifica allargate a 30 metri intorno al perimetro dell’incendio. Si è resa necessaria anche la rimozione di 26 auto bruciate nella zona messa sotto sequestro dall’autorita’ giudiziaria. Ma oggi pomeriggio le fiamme sono subito tornate, anche a causa del clima secco e dal vento.

Sempre difficili, inoltre, le operazioni in atto da ieri a Fognano, nel comune di Montale (Pistoia), per contenere le fiamme che in questo caso hanno attaccato le chiome degli alberi e percio’ le operazioni di spegnimento sono ancora piu’ difficili. Preoccupa pure il rogo attivo a Saline di Volterra, nel Pisano, dove i vigili del fuoco presidiano alcune abitazioni. In tutte queste localita’ sono a lavoro in forze i vigili del fuoco, i volontari e i mezzi aerei, sia elicotteri sia canadair, che si riforniscono anche oggi nel lago di Bilancino, in Mugello, presidiato dai pompieri. Situazione ancora difficile anche nel comune di Piancastagnaio (Siena), dove il grosso incendio scoppiato venerdi’ non e’ ancora stato spento. Sotto controllo, invece, le fiamme a Porto Azzurro, all’Isola d’Elba (Livorno), dove i vigili del fuoco sono riusciti ad impedire che attaccassero alcune abitazioni, e al Girone, nel comune di Fiesole, alle porte di Firenze. Anche qui erano state minacciate alcune case ma l’intervento da terra e quello dell’elicottero della Regione Toscana, hanno impedito che i danni fossero maggiori.