Incendio Vesuvio: fiamme in prossimità del laboratorio di fuochi d’artificio a Boscotrecase, persone in strada

"La situazione è critica. Le fiamme si stanno spostando verso il laboratorio di fuochi pirotecnici Romano. Si sta evacuando via Cifelli": gli ultimi aggiornamenti dal fronte dell'incendio a Boscotrecase

“La situazione è critica. Le fiamme si stanno spostando verso il laboratorio di fuochi pirotecnici Romano. Si sta evacuando via Cifelli”. Cosi’ in diretta dal fronte del rogo a Boscotrecase l’avvocato Antonio Pollioso, consigliere comunale del comune nell’area metropolitana di Napoli, sull’incendio che divampa da stamane sul Vesuvio e che interessa diversi comuni avendo ormai un fronte di due chilometri di lunghezza.

incendio vesuvio (7)Nella stessa strada “è andato in fiamme il Parco Veseus ed il Paradiso al Vesuvio, subito al di sotto e’ stato lambito dalle fiamme. C’e’ un’enorme quantita’ di fumo e gli ospiti delle diverse cerimonie, fra cui molti matrimoni, sono in strada, nella zona della rotonda vicino al cimitero”, continua Pollioso. Intanto il sindaco Pietro Carotenuto ha ordinato lo sgombero della attivita’ commerciali, perlopiu’ strutture nell’ambito della ristorazione, che sono lungo la strada Matrone (strada panoramica del Vesuvio che da Boscotrecase risale fino alle falde piu’ alte del vulcano, ndr).

Boscotrecase – spiega Pollioso all’agenzia Dire – è praticamente uno ‘spicchio’ di Vesuvio. Un triangolo il cui vertice tende alla parte piu’ alta del vulcano”. “Ti senti bloccato per non poter intervenire. L’amministrazione – aggiunge il consigliere – è bloccata: non abbiamo nostri mezzi a disposizione. Anche i volontari della protezione civile sono addestrati ma non possono intervenire in prima persona“. Considerando la gravità assoluta della situazione “serve personale qualificato, non si può improvvisare”, ricordano in chat amministratori comunali e responsabili di gruppi e associazioni del vesuviano.

incendio vesuvio (6)Proprio stamane ad Ottaviano, cuore del Parco Nazionale del Vesuvio, si e’ tenuto un incontro fra il generale Antonio Ricciardi, comandante generale del Nucleo tutela forestale, ambientale e agroalimentare dei carabinieri, e i sindaci dei tredici comuni del Parco. Obiettivo: fare il punto della situazione su incendi e focolai che si stavano sviluppando nelle ultime ore nell’area protetta e valutare i migliori interventi di prevenzione dei roghi. Quando l’incontro ha avuto inizio “le fiamme non erano cosi’ alte. Al termine del tavolo istituzionale, a cui ha partecipato per Boscotrecase l’assessore con delega alla Protezione civile, Agnese Federico, l’emergenza – conclude Pollioso – era intanto scattata”.