Incendio Vesuvio: situazione migliorata, Canadair in azione

E' in miglioramento il fronte Incendi sul territorio di Ercolano (Napoli) dove non si registrano danni a persone ed edifici, come segnala il Comune

Gli incendi sul Vesuvio - Foto di Eliano Imperato

E’ in miglioramento il fronte Incendi sul territorio di Ercolano (Napoli) dove non si registrano danni a persone ed edifici, come segnala il Comune. La scorsa notte le aree maggiormente a rischio sono state presidiate dall’Esercito mentre all’alba sono entrati in azione tre Canadair e tre elicotteri che operano su tutto il fronte vesuviano. A Ercolano sono in azione Protezione Civile regionale e Vigili del Fuoco per le operazioni di terra.

Migliora, rispetto a ieri, anche la situazione a quota 800 sul versante al confine con Torre del Greco. Le aree sensibili di cava Fiengo e cava Amendola-Formisano sono presidiate h24 da Polizia Locale, Protezione Civile comunale ed Esercito. Nelle prossime ore su richiesta del Comune, l’Arpac (agenzia regionale per l’ambiente) installerà una centralina per il rilevamento della qualità dell’aria.

Al fine di evitare intralci alle operazioni di soccorso, la popolazione è stata invitata a non recarsi sui luoghi colpiti dagli Incendi e a non attivarsi in iniziative spontanee non autorizzate dalla Protezione Civile regionale. Situazione in miglioramento anche a San Giuseppe Vesuviano, dove i roghi – informa il Comune – “sono contenuti e in fase di spegnimento”. Quanto alle esalazioni di fumo e cenere “si e’ riscontrato un ulteriore sensibile miglioramento rispetto alle ore serali di mercoledi’”. Il Comune ha interrotto l’attività dei presìdi sanitari straordinari e la distribuzione di maschere anti-fumo.