Maltempo: temporali e aria fresca danno tregua al Veneto spazzando via l’afa

I temporali e l'aria fresca, dovuta ad una saccatura giunta dal Nord Europa, hanno spazzato via l'afa, nel corso della nottata, sul Veneto e il Nordest

I temporali e l’aria fresca, dovuta ad una saccatura giunta dal Nord Europa, hanno spazzato via l’afa nel corso della nottata, favorendo un clima più respirabile sul Veneto e il Nordest, dopo il caldo soffocante degli ultimi giorni. Un cambio meteo che ha interessato soprattutto la pianura, dove questa mattina si sono registrate minime di 16-17 gradi, che non venivano toccate da diverse settimane. Uno salto termico verso il basso di oltre 10 gradi rispetto a ieri. Le piogge i temporali hanno interessato soprattutto la fascia pedemontana e la pianura, con fenomeni meno intensi in montagna. Secondo l’Arpav il calo termico sarà durevole; su tutta la regione splende ora il sole e i valori sono in aumento, ma non si dovrebbero raggiungere gli eccessi over-30 delle ultime settimane, con clima piu’ gradevole fino al termine del week end. L’abbassamento delle temperature ha interessato, ovviamente, anche la montagna, dove stamane i termometri in molte stazioni segnavano valori inferiori ai 10 gradi.