Marconi: a 120 anni di distanza, ripetuti i suoi test radio a La Spezia

Sono passati 120 anni da quando Guglielmo Marconi, nel 1987, nei suoi esperimenti di radiotelegrafia diceva: "Viva la regina" e "Quando capite alzate Intelligenza"

Sono passati 120 anni da quando Guglielmo Marconi, nel 1987, nei suoi esperimenti di radiotelegrafia diceva: “Viva la regina” e “Quando capite alzate Intelligenza”. E quest’anno, nel golfo della Spezia, verranno trasmessi di nuovo in occasione del 120 anniversario da quell’evento. Marconi trasmise fino alla corazzata San Martino a 18 miglia dall’isola del Tino. Tutto sarà riproposto, con le stesse tecnologie, in occasione degli eventi organizzati da Marina Militare e Comune nelle giornate di venerdì 14 e sabato 15 luglio.

Per l’occasione sarà commemorato anche l’80 anniversario dalla morte del grande scienziato e i 120 anni dalla fondazione della Lega Navale. La storia di Marconi si lega a quella della Spezia dove si svolse un’intensa attività di ricerca nelle comunicazioni a distanza. La due giorni aprirà venerdì con un convegno sulla radio, da Marconi sino alla radioastronomia. Sabato la replica del test che si svolse il 18 luglio 1987 e una veleggiata sulla rotta delle onde radio. “Un convegno – ha detto l’assessore alla cultura Paolo Asti – che traguarda ad un futuro della città come luogo di scienza. Riproporre gli esperimenti in modo permanente? Perché no. Intanto stiamo lavorando alla musealizzazione del sommergibile Leonardo Da Vinci. Avremo un finanziamento dalla Regione. Ci siamo dati tempi brevi”.