Sardegna: nasce un insediamento di tecnologia aerospaziale unico in Europa

Space Propulsion Test Facility, unico in Europa è il progetto da 28 milioni di euro che sara' operativo a partire dal 2020

Il progetto da circa 28 milioni di euro che sara’ operativo a partire dal 2020 sarà realizzato in Sardegna è Space Propulsion Test Facility, un insediamento tecnologico che svilupperà da una parte, piccole parti del lanciatore Vega, dall’altra verrà utilizzata per attivita’ di sperimentazione e ricerca. Saranno 35 persone, specialmente tra ingegneri, chimici, esperti di misure, informatici e tecnici specializzati coloro i quali si occuperanno di sperimentazione, ricerca e test di prodotti spaziali.  “Il progetto si fonda su temi strategici per la nostra Giunta, dall’attrazione di investimenti, alla valorizzazione di aree interne fino all’innovazione e all’altissima tecnologia – ha spiegato il vicepresidente della Regione Raffaele Paci, oggi a Villaputzu dove e’ stata presentata l’iniziativa – l’insediamento di questa infrastruttura, unica in Italia ed Europa, portera’ ricadute importanti nell’economia dell’intero territorio e consentira’ alla Sardegna di rafforzare il suo ruolo nell’aerospazio a livello internazionale”. Il responsabile Ingegneria e Sviluppo Prodotto di Avio, Paolo Bellomi, ha aggiunto che “il nuovo polo attirera’ talenti e competenze e questo territorio diventera’ dominante nella filiera dello spazio a livello europeo”. Il presidente del Dass, Giacomo Cao, ha espresso “soddisfazione per il progetto presentato da Avio; ci auguriamo che possa essere volano di sviluppo con ricadute in termini occupazionali”.