Siccità, fiume senza acqua nel Bolognese: pesci salvati

Continuano i problemi legati alla siccità e alla scarsa quantità di acqua nei fiumi del Bolognese in particolare difficoltà legate alla fauna ittica

Continuano i problemi legati alla siccità e alla scarsa quantità di acqua nei fiumi del Bolognese in particolare difficoltà legate alla fauna ittica. Non solo la moria di pesci nel fiume Reno, a Bologna e in pianura, del mese scorso, in questi giorni si riscontrano anche problemi in montagna dove al momento l’intervento degli agenti della polizia provinciale della Città metropolitana ha evitato il peggio.

Ieri, su segnalazione del Comune di Vergato, gli agenti sono intervenuti nel torrente Vergatello (un affluente del Reno) che risulta ormai privo di scorrimento: le forze dell’ordine hanno salvato 145 kg di pesci che stazionavano nelle poche buche che ancora contenevano un po’ d’acqua. L’intervento, che ha visto il prelievo dei pesci e la loro reimmissione in corsi d’acqua adeguati, è avvenuto sotto il coordinamento degli agenti di Palazzo Malvezzi che si sono avvalsi del lavoro del personale della Fipsas (Federazione Italia pesca sportiva), che affianca la polizia nella vigilanza volontaria.